A-Mint, la rivoluzione musicale di Visionalia

La categoria dei musicisti è divisa a metà per quanto riguarda l’innovazione e la tecnologia e, molto spesso, è un settore che non procede di pari passo tra uno strumento e l’altro. Visionalia, con il suo innovativo prodotto A-Mint, vuole rivoluzionare questa branca di mercato e, con Enry’s Island, ha deciso di entrare in maniera significativa nel mercato dell’A.I., selezionando una startup basata su algoritmi di Artificial Intelligence applicati al settore dell’intrattenimento e dell’arte.

A-Mint d’altronde vuol dire proprio questo: “Artificial. Music. Intelligence”. Tre ingredienti che si fondono in ogni performance live e che l’azienda vuole portare in giro per il mondo nelle performance degli artisti.

LEGGI ANCHE: Un passo avanti per l’IA, il canto delle balene si trasforma in musica.

A-Mint è un vero e proprio assistente musicale progettato per gli artisti che amano improvvisare sul palco: è infatti dotato di un algoritmo in grado di decodificare il codice di improvvisazione di qualsiasi musicista dopo solo poche note e di creare infinite tracce alternative che improvvisano senza alcun problema di melodia ed intonazione. Questo sistema permette, quindi, di salire su un palco senza alcuna base o traccia, improvvisando con qualsiasi musicista ed avere a disposizione un vero e proprio arsenale di tracce e strumenti per poter suonare.

La creatura di Visionalia è infatti in grado di “ascoltare” in diretta le composizioni dell’artista e, in tempo reale, comincia ad improvvisare in maniera coerente con lo stile del musicista. La visione di Alex Braga, che conduce e modula gli output sia musicali che visivi di A-Mint, è stata resa possibile dalle competenze tecnologiche degli altri due co-founder, entrambi docenti presso l’Ateneo di Roma Tre: Antonio Laudani e Francesco Riganti Fulginei.

LEGGI ANCHE: L’industria musicale si rinnova al Primavera Sound.

A breve il prodotto verrà rilasciato in Saas/Cloud, diventando così il cuore di una nuova community composta di amanti della musica e dell’innovazione. Tra l’altro, A-Mint ha già attirato l’attenzione di grossi player industriali e finanziari: staremo quindi a vedere come questo progetto verrà portato avanti.