Presentato al MAX di San Diego, il nuovo programma della suite Adobe Creative Cloud si chiamerà VoCo. Stiamo parlando di un software completamente diverso dai precedenti. Infatti, VoCo, permetterà di editare e lavorare sulla propria voce.

Non si tratta di un comune vocoder, non sintetizza una voce digitale (Vocaloid, ad esempio ndr) ma, utilizza la nostra voce, per creare parole e frasi con il nostro timbro e con la nostra intonazione. Servono 20 minuti di registrazione della nostra voce, per permettere al programma di poter estrarre i "fonemi".

Quando il software, avrà "imparato" la nostra voce, saremo in grado di modificare intere linee vocali. Come si può vedere dal seguente video, basta cambiare una parola scritta, per far si che il programma effettui autonomamente il cambiamento.

Zeyu Jin, che presenta il software e le sue diverse funzionalità, ci assicura che, per quanto solitamente siamo abituati a Photoshop e non alle onde sonore, non troveremo grosse difficoltà ad utilizzare il programma.

È incredibile la velocità e la facilità con cui viene eseguita l'operazione. Pronunciando una parola, questa viene riconosciuta; da quel momento potremo far "parlare" la nostra voce. Aggiungere, rimuovere o correggere intere frasi, non sarà un problema, visto che tutto ciò che diremo verrà trascritto.

Utilizzare VoCo nel modo sbagliato

E a questo punto sorge un problema: se il programma venisse usato per creare dei falsi ? Basti immaginare il suo utilizzo in campo politico. Cosa succederebbe se venisse modificata una registrazione di quello che può essere un capo di stato ?

Adobe ha già pensato a tutto: un watermark audio, simile a quello presente sulle fotografie, verrà applicato sulla registrazione originale. In questo modo (si spera ndr) che il programma non verrà utilizzato per scopi sbagliati.

Adobe Creative Cloud VoCo

Come si può notare dal montaggio vocale nel video, il programma non è ancora perfetto. Si notano dei piccoli stacchi vocali e le parole non sono legate perfettamente. Però, per come procedono gli studi, ci aspettiamo una versione molto più precisa, in una futura uscita.

Futura perchè Adobe non ha ancora rilasciato informazioni in merito ad una possibile data di pubblicazione del suddetto software. Non ci resta che rimanere in attesa e seguire passo per passo il suo sviluppo.