Amazon

Giornata ricca di novità per il colosso delle vendite online. Dopo l'annuncio della nuova Amazon Cloud Cam (servizio di sicurezza collegato all'assistente vocale Alexa), arriva la conferma del servizio Amazon Key; in pratica il servizio permetterà ai corrieri di consegnare gli acquisti direttamente oltre la soglia di casa, grazie ad un sistema di telecamere e serrature controllate in remoto dall'utente. Questo sarà possibile anche grazie alla creazione di codici di accesso temporanei, usufruibili da amici ed altri servizi.

L'idea, in sviluppo da più di un anno, è indirizzata a chi vorrebbe usufruire dello store più fornite del mondo, ma si trova impossibilitato per via degli orari fuori casa e dalla assenza di una persona fissa, in grado di ritirare il pacco nel momento di consegna. Incoraggia inoltre tutti quelli che hanno paura di vedere il proprio pacco letteralmente mancante all'arrivo a casa, scoraggiando i ladri occasionali. Segna, inoltre, la volontà di Amazon di entrare prepotentemente nel campo della sicurezza casalinga, campo dove a farla da padrone è Google con i suoi Nest Labs.

Il vice presidente di Amazon: "non è un semplice esperimento"

Peter Larsen, attuale vice presidente della divisione di tecnologia delle spedizioni di Amazon, ha dichiarato in una intervista:" Per noi questa non è un semplice esperimento, da questo momento in poi questa sarà una componente fondamentale dell'esperienza di acquisto tramite Amazon". Gli utenti con un account Prime potranno dotarsi del servizio di sicurezza pagando 249 dollari l'anno, cifra che includerà una telecamera controllata tramite cloud ed una serratura che la compagnia stessa si incarica di installare.

Amazon Key
La nuova Amazon Cloud Cam, in accoppiata alle serrature per accedere direttamente in casa

Chi si affaccerà alla porta dell'utente dovrà bussare; in caso non ci sia risposta, basterà ai corrieri premere il pulsante "unlock" sulla applicazione, in modo da permettere ad Amazon in un istante di associare il pacco corrispondente all'indirizzo del destinatario, sbloccando così la porta. La telecamera permetterà la trasmissione streaming della spedizione, permettendo all'utente di compilare un reclamo in caso succeda qualcosa, impedendo inoltre agli operatori associati di entrare di nuovo fino a quando la casa non sarà sbloccata dall'utente.

Non è chiaro se tali precauzioni persuaderanno i clienti che il servizio sia sicuro. Larsen ha dichiarato come, in fase di test, non ci siano stati tentativi di furto, aggiungendo inoltre come sia possibile la collaborazione di Amazon con i clienti nel caso qualcosa vada storto. Il servizio sarà operativo a partire da novembre in 37 luoghi degli Stati Uniti, mentre la camera Cloud è in vendita già da adesso separatamente dal servizio Amazon Key.