Il mercato globale delle infrastrutture per il cloud ha chiuso il 2018 in crescita e sta continuando a salire.

 

Un mercato sempre in crescita

Gli analisti di Canalys hanno confermato che il mercato cloud negli ultimi anni ha avuto un'esplosione che è ancora in corso. Nel 2018 la spesa complessiva si è attestata a 80,4 miliardi di dollari, il 46% in più rispetto ai 54,9 miliardi del 2017.
Nel quarto trimestre il settore ha totalizzato 22,7 miliardi, con un incremento del 45%.

Stando agli analisti, Amazon Web Services conferma la leadership del mercato, di cui detiene circa un terzo degli introiti, che in percentuale si tratta del ben 31,7%. La spesa dei clienti nei servizi di Amazon ha raggiunto l'anno scorso i 25,4 miliardi ed è soprattutto grazie al suo servizio che il mercato continua a crescere prendendosi sempre più utenza. Questo è dovuto anche grazie all'efficiente campagna di marketing che Amazon ha sempre fatto e che sta premiando l'azienda a lungo andare.

 

 

Al secondo posto si piazza Microsoft Azure con 13,5 miliardi e una quota del 16,8%, seguita da Google Cloud con 6,8 miliardi e una market share dell'8,5%.
Fuori dal podio si trova la cinese Alibaba Cloud, che ha raddoppiato (+91,8% anno su anno) incassando 3,2 miliardi di dollari e ha superato Ibm Cloud, a 3,1 miliardi.
Stranamente non troviamo nella top 5 il cloud di Apple che sebbene sia sempre stato presente facendo da avanguardia come fece Amazon, non è riuscito, o meglio non del tutto, ad accaparrarsi molto.

Il mercato continua a crescere e sono sempre di più gli utenti che investono nel cloud, sia privatamente che da parte delle grandi aziende. Questo perché la rivoluzione digitale sta portando la nostra società ad aver bisogno sempre di più spazio di archiviazione sia nel privato (per avere più dati possibili a nostra disposizione) sia per quanto riguarda colossi come Netflix, cliente Amazon ormai da anni.