Ame Ventures, noto fondo di investimenti, ha deciso di puntare su un progetto made in Italy. Si tratta di Mister Worker®, impresa italiana di ecommerce B2B fondata nel 2013 ed ideata per essere il miglior marketplace di utensili da lavoro professionali e forniture industriali.

LEGGI ANCHE: Scarpe Made in Italy e idee per animali – Crowdfunding

Un punto di riferimento internazionale

Il progetto ha preso inizio grazie a Gianluca Borsotti, già rinomato nel settore economico ed aziendale per essere stato in passato dirigente di Nestlè, Kraft, Walt Disney e Vodafone, nomi alquanto risonanti ed importanti.

Sotto la sua guida Mister Worker® è diventata una dei riferimenti, a livello globale, all'interno del settore edile ed infatti nel 2016 è stata premiata ai Netcomm ecommerce Award 2016.

LEGGI ANCHE: Autentico, la tutela del Made in Italy sbarca su Eppela

La sua impresa non solo ha sfidato colossi esteri come Hoffman e Bhrin, ma è anche riuscita a raggiungere clienti importanti come le acciaierie del Guatemala, Eni Saipem, Siemens Uk, Ducati, Birkenstock, Unicredit e NATO (Science & Tecnology Institute), affermando anche che oltre il 50% del loro fatturato è di derivazione internazionale. Inoltre, essendo integrata con MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione), è abilitata alla vendita presso enti pubblici, come la singola scuola di provincia al Ministero della Difesa.

Ame Ventures

B2B ed il made in Italy

Uno dei veri punti di forza dietro al successo del brand di Mister Worker® è stato il sapiente utilizzo da parte del suo team dell'appeal italiano e del suo sinomino di professionalità e qualità, soprattutto per quanto riguarda la nostra storia nel settore edilizio.

E, sicuramente, dopo aver ricevuto questi importanti finanziamenti ci saranno dei grandi cambiamenti, o per meglio dire incrementi. Difatti, l'azienda di Borsotti con i fondi proverà a rafforzare la sua figura nel sud-est asiatico, dove è già presente la sua sede a Bangkok, in Thailandia.

Una mossa alquanto azzeccata, soprattutto se si prende in considerazione l'opinione di esperti ed operatori del settore in merito alla tipologia di scambio e commercio B2B, ovvero Business to Business. Secondo professionisti come Frost & Sullivan infatti, questa branca di business andrà a raggiungere picchi di mercato oltre i 6,7 trillioni di dollari.