AG271QX fa parte della linea AOC Gaming, pensata appositamente per i giocatori più estremi, per tutti coloro che non si accontentano, come si evince dalle numerose feature di quest'ultimo, che permettono un'esperienza di gioco senza compromessi.

Difatti, come potrete ben constatare dalla tabella riportata qui di seguito, stiamo parlando di un pannello TN con risoluzione QHD, un tempo di risposta veramente basso e frequenza di aggiornamento adatta alle sessioni di gioco più frenetiche.

Qui di seguito sono elencate le caratteristiche menzionate precedentemente:

Linea  AOC Gaming
Dimensioni  596,74 x 335,66 mm
Formato schermo  16:9
Luminosità  350 cd/m2
Contrasto  1000:1
Contrasto dinamico  50M:1
Angolo di visione  170/160
Tempo di risposta  1 ms
Risoluzione massima  2560×1440 pixel
Frequenza di aggiornamento  144 Hz
Colori  16,7 Milioni
Alimentatore 100-240 V 50/60 Hz
Consumo energetico Acceso: 47 W / Standby: 0,5 W / Spento: 0,5 W.

 

1Packaging e unboxing

AOC AG271QX non delude neppure sotto il punto di vista del packaging. Come potete notare, la confezione salta subito all'occhio per via della gigantesca raffigurazione del prodotto assai rappresentativa, con annesse alcune specifiche relative.

L'imballaggio del nostro AG271QX è stato realizzato in modo veramente egregio. Troviamo, infatti, il tutto rivestito con del comunissimo polistirolo che, seppur ingombrante, garantisce protezione e stabilità a tutta la confezione, rendendola esente da danni provocati da urti involontari. Una volta scoperchiato tutto il rivestimento di protezione, possiamo finalmente trovare il monitor, accompagnato dagli stabilissimi sostegni in metallo.

AOC AG271QX

Infine, sempre avvolto dal polistirolo, notiamo come AOC abbia reso davvero speciale questa confezione. Difatti, come si evince dall'immagine, notiamo un elevato numero di cavi, adatti a ogni tipo di scheda video, che dimostrano la grande cura per i dettagli da parte dell'azienda taiwanese. In particolare troviamo:

  • 1 cavo VGA;
  • 1 cavo DVI;
  • 1 cavo HDMI;
  • 1 cavo DisplayPort;
  • 1 cavo MHL;
  • 1 cavo audio;
  • 1 cavo usb 3.0;
  • Alimentatore esterno;
  • CD contenente i driver;
  • Tastierino per OSD.

2Design e funzionalità

In linea con i propri prodotti Gaming, AOC AG271QX è il miglior compromesso tra stabilità e appariscenza. Il monitor, reso accattivante dalle proprie curve, non rinuncia in alcun modo ad avere un ottimo supporto sul quale situare. Difatti, la base di questo fantastico prodotto è costituita da un metallo argentato molto resistente e, assieme al piedistallo, assai pesante, fa capire immediatamente la piena stabilità che AOC ha voluto per questo suo prodotto.

AOC AG271QX – un monitor aggressivo

Parlando del pannello, troviamo un design adatto al target per cui è pensato. Come si evidenzia dalle immagini, l'estetica spunta subito all'occhio per via del suo aspetto da "gaming". Potrete notare, per l'appunto, come il display prenda la maggior parte della superficie occupata. Le cornici, però, pur essendo abbastanza sottili, riescono a lasciare spazio, nella parte superiore, per la dicitura AG271QX e, in centro, per il logo AGON.

AOC AG271QX

Sempre restando ai bordi del pannello, possiamo trovare, nell'estremità inferiore, i tasti per l'OSD, resi abbastanza scomodi. Per fortuna, AOC, ci è venuta incontro dandoci a disposizione un tastierino, che rimpiazza i pulsanti sul monitor, trasferendoli, appunto, su questa specie di telecomando. Avremmo molto gradito la presenza di led su quest'ultimo, in modo da essere ben visibile in sessioni di gaming notturne.

AOC AG271QX

Riguardo ai colori del monitor, possiamo dire come essi siano il punto fondamentale di tutto il design del prodotto. Il nero e il rosso, ovvero le colorazioni principali, rendono molto accattivanti e appariscenti il monitor, che, ancora una volta, rammenta l'aggettivo "gaming" della serie AGON.

Come vi stiamo mostrando nelle immagini, la parte laterale comprende due ingressi jack da 3,5 mm e due porte USB 3.0. Inoltre è presente una feature assai utile e innovativa: una comodissima asta a cui poggiare il proprio headset. Infine, nel retro del monitor, alloggiano tre porte USB 3.0, un'entrata VGA, DVI, DisplayPort, due HDMI, due ingressi jack da 3,5 mm, un'ingresso per l'alimentazione e uno per il controllo esterno dell'OSD.

3Display e OSD

Eccoci arrivati al pezzo forte di questo AOC AG271QX, ovvero il pannello. Difatti, esso ha, come mostrato dalla nostra tabella, una risoluzione di 2560×1440 pixel, 1 ms di risposta e 144 Hz.

Nel periodo in cui ci è stato possibile provare il prodotto, abbiamo usufruito di una AMD Radeon R9 380, sfruttata a dovere con titoli del calibro de La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor e Far Cry 3, videogiochi non troppo recenti ma che regalano tutt'oggi ancora scorci incredibili. Per utilizzare al meglio il monitor, abbiamo provato Counter-Strike: Global Offensive, col quale, grazie alla sua leggerezza, abbiamo potuto sfruttare al meglio i 144 hz e in particolar modo l'AMD FreeSync, feature di cui è dotato AOC AG271QX.

AMD FreeSync

Il FreeSync è una particolare tecnologia, utilizzabile solo con specifiche GPU AMD, che risolve i problemi di sincronizzazione tra processore e monitor, eliminando gli effetti che fanno apparire le immagini disallineate e mosse (tearing) per ottenere un'esperienza di gioco incredibilmente fluida.

Il pannello TN, unico punto dolente del display, durante le fasi di gameplay si comporta egregiamente, regalando al videogiocatore un'esperienza di gioco molto gradevole. Sfortunatamente, non è tutto oro quel che luccica. Il pannello, infatti, non è in grado di soddisfare a pieno la visione di filmati, causando solo un ostacolo a tutti gli amanti di film e serie-tv. Con queste parole, però, vogliamo ricordare che, AG271QX, fa parte della linea gaming di AOC e, come tale, è un prodotto indirizzato principalmente ai videogiocatori, i quali non saranno certo delusi dalla tipologia utilizzata, perchè, come già detto in precedenza, non intaccano in alcun modo le fasi di gioco.

OSD

L'OSD (On Screen Display), pur avendo molteplici impostazioni e combinazioni per la calibrazione del monitor, non è il massimo sotto l'aspetto dell'interfaccia. Un esempio è lo switch tra una categoria è l'altra, il quale è piuttosto lento e macchinoso.

Il tutto è accessibile dai tasti a schermo oppure tramite il joystick esterno, del quale abbiamo speso alcune righe in precedenza. Fondamentalmente, l'OSD di AOC AG271QX, come si evince dalle immagini, si divide in quattro categorie principali: luminosità, colore, immagine e gioco. Non mancano le impostazioni per l'OSD, riguardanti la visualizzazione a schermo di quest'ultimo, oltre a trovare alcune impostazioni generali del monitor.

4Conclusioni

Siamo arrivati al momento finale di questa review, il momento che tutti voi stavate aspettando: vale davvero la pena spendere (attualmente) 489,99 euro per un monitor del genere? La risposta, cari lettori, varia in base alle vostre esigenze. Come già detto in precedenza, tale prodotto è rivolto a un pubblico di videogiocatori. Se quando giocate cercate la miglior esperienza di gioco, questo pannello QHD si rivelerà un'ottima scelta per voi, grazie anche a tutte le particolarità che, come avrete letto, rendono unico questo AOC AG271QX.