Innovazione nei nuovi iPhone

Apple ha intenzione di lanciare tre nuovi modelli di iPhone nel 2019, così come ha fatto nel 2018. L’uscita dei tre modelli lanciati nel 2018 avrebbe portato alla compagnia dei buoni risultati fatta eccezione per l’iPhone XR di cui parleremo a breve. Sicuramente Apple ha preso in considerazione la domanda e l’offerta che nel 2018 hanno visto protagonisti nuovi smartphone con innovazioni notevoli. Una di queste è sicuramente l’idea di aggiungere più fotocamera come ha fatto la Samsung con  A9 che è dotato di ben quattro fotocamere. Stando al quotidiano, l’azienda introdurrà novità nel comparto fotografico degli smartphone. In particolare, l’iPhone di punta avrà una tripla fotocamera posteriore, mentre gli altri due melafonini avranno un doppio sensore.

Analogamente all’anno scorso, ci sarà anche un modello meno costoso, con schermo a cristalli liquidi e non Oled, che prenderà il posto dell’iPhone XR, le cui vendite sono inferiori alle attese e in Cina ne è stato tagliato il prezzo. Questo perchè Apple sperava di vendere ad un prezzo molto elevato un prodotto di qualità inferiore, sperando di abbattere ulteriormente i costi della produzione. Questo, ciò nonostante, non ha impedito all’azienda di raggiungere un numero di incassi pari alla sua media annua con l’iPhone XR rispetto agli altri dispositivi lanciati gli anni precedenti. Lo riferisce il Wall Street Journal citando fonti a conoscenza dei fatti.

Pensione programmata per gli schermi Ldc

Sempre secondo il Wall Street Journal, Apple però ha deciso che manderà in pensione gli schermi a cristalli liquidi (Ldc), meno costosi ma di qualità inferiore, nel 2020, nel quale tutti gli iPhone in commercio saranno dotati di display Oled, eliminando definitivamente l’opzione e l’idea di un prodotto meno dispendioso all’interno dell’azienda.

Forse in futuro Apple troverà nuovi metodi per riuscire ad abbattere i costi e fornire comunque un prodotto degno di nota, ma per il momento dovremmo farne a meno.