Apple iOS

Oggi alla Worldwide Developer Conference di Apple, Craig Federighi ha annunciato che Apple sta lavorando per portare il meglio dell'iPhone sul Mac. Tuttavia questo non accadrà dall'oggi al domani, ha detto fondamentalmente Federighi. Questo è un progetto pluriennale, ha sottolineato, e le prime app iOS che Apple porterà a macOS saranno quelle realizzate da Apple.

"Ci sono milioni di app iOS là fuori, e alcune di loro sarebbero grandiose sul Mac", ha detto Federighi.

È importante notare che Apple non sta unendo i due sistemi operativi. In effetti Federighi ha iniziato questo annuncio affermando forte e chiaro che continueranno a essere prodotti separati. In questo momento, la prima fase del progetto consiste nel portare le app iOS native e i framework di base su macOS. Attualmente macOS usa AppKit e iOS usa UIKit, il porting delle app tra i sistemi non è banale. Il primo passo che Federighi ha dichiarato è ottenere un framework iOS in macOS, così le app iOS funzionano come dovrebbero in un ambiente desktop: supporto del trackpad, ridimensionamento delle finestre e simili.

Le prime app iOS disponibili per macOS verranno fornite da Apple alla fine di quest'anno. Tra queste sono incluse Stocks, News, Home e Voice Memos. Queste app potrebbero avere la stessa sensazione generale delle loro controparti mobili, ma le interazioni utente chiave dovranno essere aggiornate per l'ambiente desktop. È qui che entra in gioco il framework.
Gli sviluppatori avranno accesso a questa funzione nel 2019.