macbook pro

Le nuove tastiere presenti all'interno dei MacBook Pro sono meno rumorose rispetto alle precedenti generazioni del portatile. Tuttavia Apple ha dovuto subire parecchie critiche e ordini di riparazione causate proprio da alcuni problemi meccanici dovuti dal nuovo sistema di funzionamento, costringendo l'azienda ad indurre un programma di riparazione lo scorso mese.

iFixit negli scorsi giorni ha eseguito un teardown su uno dei nuovi Macbook Pro e, oltre a constatare il sistema di funzionamento dei nuovi tasti, ha scoperto un particolare strato siliconico che dovrebbe impedire l'infiltrazione di corpi estranei all'interno del meccanismo. Gli utenti possessori delle passate generazioni del laptop di Cupertino si erano lamentati fortemente della poca resistenza alle briciole e alla polvere del sistema a farfalla dei tasti, arrivando molto spesso a dover portare alla Genius Bar il proprio terminale.

macbook pro

Il sito specializzato in disassemblaggio di dispositivi tecnologici, ha trovato un sottile strato di materiale gommoso che copre il meccanismo a farfalla del tasto. Apple aveva addirittura brevettato a Marzo questo sistema proprio per prevenire l'ingresso di oggetti contaminanti. All'interno del testo, Apple ha descritto diversi metodi di progettazione della tastiera che potessero impedire alle briciole e alla polvere di venire a contatto con i tasti e di conseguenza causare danni meccanici. Questi sistemi descrivono l'utilizzo di una protezione che vieta l'ingresso di corpi terzi nelle zone delicate della tastiera, fungendo da guarnizione.

L'azienda della mela ha quindi posto fine alle numerose lamentele, in alcuni casi sfociate addirittura in Class Action, derivate dall'utilizzo del nuovo sistema a farfalla con una semplice ma efficace soluzione.