Il mercato degli smartphone è uno dei mercati più in crescita e in movimento di tutti e ogni anno nuovi concorrenti provano a superare le aziende più grandi in fatto di vendite.

In un periodo in cui, nonostante tutto, Samsung mantiene salda la leadership alcune aziende cinesi tentano di approdare al podio il quale è ancora composto, in ordine, da Apple e Huawei.

L’interessante analisi di Canalys

Come accennato, Samsung mantiene il ruolo di azienda leader nel settore degli smartphone. Nonostante lo scandalo di Note 7 Samsung è riuscita a mantenere la propria posizione sopratutto grazie a Galaxy S8: l’azienda coreana ha infatti venduto 79 milioni di dispositivi nel Q2 del 2017.

Questo dato può sembrare impressionante ma non è così. Rispetto al 2016 c’è un aumento di solo qualche punto percentuale e nonostante questo, Samsung raddoppia i numeri di Apple, l’azienda che occupa attualmente il secondo posto per vendite.

Canalys, l’azienda che ha eseguito questo studio, ha individuato proprio in Galaxy S8 la causa di questi numeri. Se da una parte l’ultimo top di gamma ha contribuito ad aumentare la visibilità di Samsung dall’altra parte il suo prezzo ha limitato il numero di vendite.

Analisi di mercato condotta da Canalys sulla vendita di smartphone di aziende quali Samsung, Apple e Huawei

Come detto, Apple occupa il secondo posto con 41 milioni di unità vendute. Questo dato è enfatizzato dalla percezione che i clienti hanno dei device marchiati con la mela morsicata.

Apple, avendo un sistema operativo esclusivo e un fascino non indifferente sul cliente, può anche permettersi di vendere meno dispositivi ad un prezzo più alto senza che il fatturato ne risenta.

Dato da non sottovalutare è la fidelizzazione che Apple crea nei propri clienti. Una volta acquistato un loro prodotto si è invogliati ad acquistarne altri in modo da sfruttare il loro ecosistema nel migliore dei modi.

Huawei e il suo status di azienda top

Tante, tantissime sono le aziende cinesi produttrici di smartphone. La più famosa, Xiaomi, però, non è molto interessata al mercato occidentale dato che col solo mercato orientale fa registrare numeri record.

La più piccola Meizu è da poco arrivata ufficialmente sul mercato europeo e sta cercando ancora il suo spazio.

Un’azienda che da anni sta facendo registrare una crescita continua e costante è Huawei la quale infatti si piazza al terzo posto della classifica con 38 milioni di unità vendute e un +20% rispetto all’anno scorso.

Huawei ha venduto solamente 3 milioni di dispositivi in meno di Apple, questo grazie ad un’ampia fascia di smartphone che combinano un ottimo design ad ottime prestazioni.

Richard Yu, CEO di Huawei, ha infatti dichiarato che col loro prossimo top di gamma, Mate 10, l’azienda è intenzionata a tenere testa ad iPhone 8 e scalzare Apple dal secondo posto.

Anche IDC conferma i numeri di Canlys

L’analisi di mercato condotta da Canlys è confermata da IDC. Quest’ultima ha confermato un 22,3% di market share per Samsung, un 12% per Apple e ben 11,3% per Huawei.

Confermata anche la crescita dei brand cinese, la sola Xiaomi fa registrare un 60% di crescita in questo trimestre.

Quando le aziende leader crescono le altre aziende vedono i loro numeri calare, infatti tutte le altre aziende messe assieme segnano un calo nelle vendite del 16%.

Notare che fino ad ora, in queste classifiche non abbiamo accennato ad LG. L’azienda coreana fa infatti registrare un calo di ben 100 milioni di euro per quanto riguarda la vendita dei suoi smartphone.

Nemmeno il rilascio del suo nuovo top di gamma, LG G6, è servito a migliorare la situazione. Tuttavia per LG è ancora possibile recuperare fette di mercato grazie al lancio dei nuovi smartphone gamma media a prezzi vantaggiosi per il pubblico.