Gli aggiornamenti di Telegram sono stati bloccati da Apple da aprile, quando la Russia ha bandito l'app di messaggistica criptata.

La notizia è stata annunciata  dall'amministratore delegato della società giovedì. Pavel Durov, co-fondatore di Telegram con il fratello Nikolai Durov, ha dichiarato che Apple si è schierata dalla parte della Russia dopo che la società si è rifiutata di fornire le chiavi di decrittazione per le comunicazioni degli utenti alle agenzie di sicurezza del paese.

Aggiornamento, 1 giugno:

L'app Telegram è stata aggiornata, un giorno dopo che il CEO della società si è lamentato. Durov ha ringraziato personalmente l'amministratore delegato di Apple Tim Cook in questo tweet:

Il governo russo ha detto che il servizio di messaggistica è stato utilizzato per pianificare un attentato suicida del 2017 che ha provocato la morte di 16 persone a San Pietroburgo. Crediamo di aver fatto l'unica cosa possibile, preservando il diritto dei nostri utenti alla privacy in un paese in difficoltà.

ha detto Durov giovedì a Telegram.

 

Sfortunatamente, Apple non si è schierata con noi.

Telegram in difficoltà

Durov ha osservato che la Russia rappresenta il 7% degli utenti di Telegram, ma che il blocco di Apple ha avuto un impatto sugli utenti di tutto il mondo.

Ha anche detto che il blocco ha impedito alla società di diventare conforme al GDPR prima della scadenza del 25 maggio dell'Unione Europea per la sua rigida legge sulla privacy. Apple non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Telegram e la sua controparte più veloce, Telegram X, sono stati estratti brevemente dall'App Store a febbraio, con Apple che cita "contenuti inappropriati" per la rimozione delle app. Ecco il post completo di Durov su Telegram:

Sfortunatamente, alcune funzionalità di Telegram, come gli adesivi, non funzionano correttamente con iOS 11.4, anche se abbiamo risolto il problema settimane fa. Apple ha impedito a Telegram di aggiornare le sue app iOS a livello globale da quando le autorità russe hanno ordinato ad Apple di rimuovere Telegram dall'App Store. La Russia ha bandito Telegram sul suo territorio in aprile perché ci siamo rifiutati di fornire le chiavi di decifrazione per tutte le comunicazioni dei nostri utenti con le agenzie di sicurezza della Russia. Crediamo di aver fatto l'unica cosa possibile, preservando il diritto dei nostri utenti alla privacy in un paese in difficoltà.

Sfortunatamente, Apple non si è schierata con noi. Mentre la Russia rappresenta solo il 7% della base di utenti di Telegram, Apple sta limitando gli aggiornamenti per tutti gli utenti di Telegram in tutto il mondo da metà aprile. Di conseguenza, non siamo nemmeno riusciti a rispettare pienamente GDPR per i nostri utenti UE entro il termine del 25 maggio 2018. Continuiamo i nostri sforzi per risolvere la situazione e vi terremo aggiornati. Ci scusiamo per l'inconveniente e grazie per la vostra pazienza.