ASUS ZenFone 3, nuovi concept ed informazioni al riguardo

Zenfone 3

Nuovi concept relativi ad Asus Zenfone 3 e nuove informazioni su materiali, sensore di impronte e fotocamera.

L'uscita di Zenfone 3, il nascituro device di punta di Asus, potrebbe essere più vicina di quanto si possa pensare. L'indizio più importante che abbiamo è il proliferare di nuovi concept e di rumor sempre più frequenti.

Il cambiamento più importante, almeno secondo TechConfiguration (curatori dei concept di Zenfone 3), rispetto al predecessore, sarà sicuramente nel design e nella scelta dei materiali molto più pregiati: si passerà infatti dalla plastica con finitura spazzolata, all'alluminio.
Parlando di design, notiamo dai render che dovrebbe cambiare la filosofia secondo la quale i tasti del volume venivano posti sul retro del top di gamma taiwanese, infatti si troveranno a lato dello smartphone, vicino al tasto di accensione.
Spostato anche l'altoparlante di sistema, non più sul retro ma sul bordo inferiore, ai lati dell'entrata per una presa USB di tipo C.
La fotocamera sarà quadrata e non più tonda, con il doppio flash e l'autofocus laser ai lati, sotto la fotocamera vi sarà il sensore di impronte digitali, stretto e lungo, forse per rimandare al design del precedente top di gamma ed alla posizione del bilanciere del volume su di esso.
Sembra inoltre che non vi saranno tasti fisici sulla parte frontale, e che i bordi saranno talmente ridotti da essere quasi assenti. Il sistema operativo nativo sarà sicuramente Android Marshmallow, visto che Asus inizierà a breve il rollout dell'aggiornamento anche per la precedente generazione.
Di seguito alcune immagini:

Insomma, secondo i rumor che circolano in rete (per quanto affidabili possano essere), Asus avrebbe deciso di attuare una svolta radicale nel design, rendendolo innegabilmente molto simile ai top di gamma Samsung delle ultime due generazioni; la speranza dell'utenza è che non abbia tratto ispirazione anche per quanto riguarda il prezzo, il quale, se sarà mantenuto simile a quello del predecessore, potrebbe renderlo un vero e proprio best buy.