Tutti sognano di lasciare un segno o una qualche sorta di impronta in grado di farci ricordare nei secoli a venire dal nostro “trapasso terreno”. Augmented Eternity è un’app in grado di creare una propria personale immagine digitale permanente e con una propria coscienza.

LEGGI ANCHE: Risarcimento ritardo volo: Intelligenza Artificiale e fattore umano in una sola app

Hossein Rahnama, creatore dell’applicazione ed imprenditore e ricercatore della Ryerson University di Toronto, dove è a capo della Flybits, è la mente dietro questa lungimirante idea. Questa sfrutta un sistema di intelligenza artificiale in grado di raccogliere tutti i dati lasciati dal defunto sui suoi social, applicazioni, piattaforme e contenuti online.

Dopo aver analizzato questi pacchetti di dati, l’IA sarebbe in grado di creare un vero e proprio ologramma della persona selezionata e donargli una personalità basata sul materiale raccolto. Il soggetto che sceglierà di essere scansionato potrà inoltre anche decidere di collaborare attivamente con l’azienda per permettere la creazione di un profilo digitalizzato ancora più fedele ed interattivo.

LEGGI ANCHE: Amai Proteins, estratta una proteina dal forte potere dolcificante

Augmented Eternity AI

Augmented Eternity è quindi un progetto molto particolare e soprattutto sperimentale dal punto di vista della possibilità offerte dalle potenzialità dell’intelligenza artificiale. Inoltre, pone il suo progetto di “immortalità digitale” all’interno di un contesto molto delicato e che traballa tra l’etico e l’immaginario collettivo.