Viaggiare e vivere al di fuori della propria bolla domestica può risultare ostico e di difficile adattamento a causa di tanti fattori che possono riguardare la zona o la struttura di residenza oppure i propri coinquilini. Dalla Spagna arriva però un servizio che promette di risolvere proprio la possibile problematica della convivenza tra persone: Badi.

Àndale

La startup, nata nel 2015 nell'iconica città Catalana di Barcellona, vuole facilitare e rendere concretamente possibile la ricerca del proprio coinquilino ufficiale.

Ognuna delle persone che saranno proposte all'utente avranno infatti un profilo dedicato con annesse immagini e profili personali ed un sistema di matching, denominato Smart Recommendation System, specificatamente designato per la connessione di persone che posseggono caratteristiche ed elementi in comune.

Inoltre, ogni volta che un utente rifiuterà, o accetterà, una possibile connessione con un altro utente, il sistema elaborerà dei dati in base alle sue azioni e, tramite il machine learning, svilupperà delle proposte di matching sempre più compatibili con le richieste dell'utilizzatore.

Badi

In Spagna è già un successo

Ma il successo di Badi non consiste solo di promesse: la startup è attualmente la prima piattaforma di ricerca per appartamenti condivisi ed ha registrato oltre 3 milioni di match in questi pochi anni di operatività.

D'altronde, il servizio ha raggiunto questo successo poiché fa affidamento ad un sistema di commissioni irrisorio e comprende altre funzioni base utilissime, che comprendono possibilità di pagamento e affitto, con l'intenzione di implementarne altre in futuro.

Badi

Sicuramente Badi è una delle startup con più potenziale all'interno del mercato attuale e, stando alle dichiarazioni del team dietro la sua creazione, questa ha intenzione di mettere radici salde e fertili sul suolo italiano nel corso del 2018.

Qui il link al sito ufficiale di Badi.