L'attuale situazione in cui si trova il Bitcoin, la più famosa criptovaluta del mondo, è ormai chiara; la fama che si è creata in questo periodo non è molto positiva. Questo a causa del suo continuo crollo di valore.

Bitcoin: analizziamo il possibile crollo del valore della criptovaluta

A rincarare la dose ci pensano gli analisti. Secondo loro, la criptovaluta più famosa degli ultimi tempi potrebbe avere un crollo drastico del suo valore attuale. L'ultima settimana ha avuto, infatti, un trend negativo, nel quale si è passati da un massimo di 7506 $, toccato martedì scorso, ad un minimo di 6614 $ arrivato tre giorni dopo, ovvero venerdì.

Quale sarà il futuro di questa criptovaluta? Forbes ha analizzato i dati. Gli analisti di tutto il mondo sono molto pessimisti sul futuro dei Bitcoin e credono che nel corso del tempo la criptovaluta possa subire un drastico calo, addirittura dell'85%. Il cambio Bitcoin-Dollaro passerà quindi dagli attuali 7000 $ a 1142 $ circa. A sostenere questa teoria c'è anche Mohamed El-Erian, Chief Economic Adviser di Allianz Global Investors.

Secondo alcuni il crollo potrebbe avvenire anche in questi mesi. Non si sa con esattezza cosa accadrà, l'unica cosa certa sono i segnali molto forti che potrebbero portare a questo crollo.

Circa una settimana fa, infatti, Bitcoin era entrato nella famigerata "Death Cross" (tradotto in italiano: La Croce della Morte). Il suo andamento infatti era calato repentinamente in un periodo di 50 giorni, quando invece si sarebbe dovuto avere quel crollo in un periodo di tempo quattro volte superiore, ovvero 200 giorni.

Ricordiamo che il "Death Cross" può rappresentare la fine del potenziale di uno stock. Questo è dovuto al fatto che sia gli investitori che gli stessi algoritmi automatici, tendono ad evitare o a smettere di investire completamente in quel determinato stock, considerato ormai inaffidabile, e che porta quindi al crollo definitivo del suo valore.