Il Bitcoin è l'argomento caldo degli ultimi mesi, con una crescita che sembra non arrestarsi. Ad agosto abbiamo scritto con entusiasmo del superamento dei 4000 $ e adesso siamo davanti a un nuovo record, col superamento del muro dei 9000 $, un valore alto con una capitalizzazione complessiva che supera i 150 miliardi di dollari.

Considerando il ritmo di crescita, seguendo il consiglio di Fitz Tepper, nostro collega di Techcrunch, si potrebbe ogni giorno scrivere un articolo:

"Oggi, [data odierna], il Bitcoin ha raggiunto [prezzo attuale], un record, con un [aumento rispetto al giorno precedente] molto interessante."

Lasciando perdere l'ironia, il fenomeno è serio e presenta diversi volti. Da un lato la criptovaluta sembra essere resiliente davanti ai tentativi di alcuni governi di limitarne la circolazione, dall'altro c'è il timore che questa sia solo una bolla pronta a esplodere.

bitcoin crescita
fonte: coinmarketcap.com

Nuovi servizi orientati al Bitcoin

Il Bitcoin ormai non è una novità e proprio la sua longevità la rende una valuta accettata per i pagamenti digitali con un numero sempre maggiore di applicazioni, come dimostrano i nuovi bancomat, la diffusione sempre maggiore delle forme di finanziamento legate alle criptovalute (le ICO) e anche le scelte di un numero sempre maggiore di famiglie, che investono in Bitcoin, talvolta in modo estremo.

La bolla scoppierà? Quando?

Questa non è una domanda di facile risposta. Il Bitcoin ha finora risposto bene ai primi tentativi di regolamentazione o censura, aspetteremo la presa di posizione della SEC statunitense sulle ICO, che potrebbe avere un impatto importante su questa forma di finanziamento, che rende importante la domanda di Bitcoin.

Alcuni analisti hanno previsto questa crescita, ad esempio Tim Draper, che nel 2014 aveva scommesso sulla capacità della criptovaluta di raggiungere i 10000 $ entro tre anni e a quanto pare stiamo andando nella giusta direzione, mancano infatti solo circa 500 $.