Bloodhound Project è un progetto che consiste nel creare un'auto supersonica. Il bolide che dovrebbe nascere da quest'idea sarebbe in grado di raggiungere i 1600 Km/h, ovvero percorrere un miglio (1,6 Km) in 3,6 secondi.

Se tale avventura arrivasse al lieto fine si tratterebbe del mezzo più veloce mai costruito sulla faccia della terra. Non solo, Bloodhound Project spinge al limite l'ingegneria attuale, l'auto infatti è dotata di ben 500 sensori, in grado di raccogliere qualsiasi tipo di dato utile allo sviluppo.

Bloodhound Project estetica macchina
Rolls-Royce backs Bloodhound project. [pic credit Stefan Marjoram]
Il progetto è in collaborazione con Oracle, la quale ha messo a disposizione del team la sua piattaforma cloud per l'analisi dei dati provenienti dai sensori montati a bordo dell'auto.

John Able, Bloodhound Project Lead di Oracle ha manifestato la sua felicità sul progetto con le seguenti parole.

"Bloodhound Project si sta muovendo con rapidità su molti fronti. Gli ingegneri del team avranno bisogno di dati e informazioni approfondite ancora più velocemente, per ottimizzare questo particolare prototipo di veicolo che sta portando al limite la progettazione digitale e la tecnologia dei materiali."

Bloodhound Project, uno stimolo per grandi e piccini

Le automobili ma sopratutto la velocità da sempre affascinano l'uomo. Bloodhound Project ha infatti riscosso un enorme successo non solo tra ingegneri ma anche tra bambini e studenti.

Centomila sono state le persone impiegate in alcuni progetti educativi legati a Bloodhound Project. Il direttore del progetto, Richard Noble, si è così espresso sugli stimoli che tale impresa potrebbe suscitare.

"e corse ai cieli e allo spazio degli anni Sessanta hanno ispirato una generazione di giovani a scegliere la propria carriera nei settori scientifici e tecnici. Il nostro auspicio è che Bloodhound possa fare lo stesso in un periodo in cui c'è grande bisogno di competenze tecniche."

La bellezza di Bloodhound Project è nella sua semplicità e nella sua accessibilità. Chiunque voglia informazioni sul progetto può cercare sul sito internet relativo e trovare tutto ciò di cui ha bisogno.

Bloodhound Project comparazione velocità

Inoltre il progetto prevede un team di esperti che è possibile consultare nel caso si volessero conoscere le potenzialità educative che il progetto potrebbe fornire.

Bloodhound Project farebbe impallidire un'auto di Formula 1

Come potrete aver inteso, non stiamo parlando di un'automobile qualsiasi. Bloodhound Project prevede la costruzione di una vettura con la parte anteriore in fibra di carbonio e una parte posteriore simile a quella di una aeroplano.

Per quanto riguardo la spinta essa arriverà da due motori, quello di un jet e quello di un razzo, i quali, montati assieme, genereranno 135 mila cavalli, sei volte di più di un motore di Formula 1.

L'auto sarà lunga 13,4 metri e peserà 7,5 tonnellate e sarà dotate di intelligenza artificiale e realtà aumentata, tecnologie che permetteranno l'acquisizione di più dati di diversa origine.

Il primo test per Bloodhound Project si terrà in Cornovaglia, a Newquay, ad ottobre di quest'anno. L'evento sarà aperto al pubblico ed è possibile acquistare i biglietti a questo link.