L' agroalimentare del nostro paese è uno dei settori chiave che dobbiamo sfruttare per lo sviluppo economico, e può restare competitivo solo con l'introduzione di nuove tecnologie che semplificano e migliorano la produzione e la distribuzione. Con questi obiettivi Cisco e Hitachi presentano Dioniso, uno strumento per certificare la filiera del vino italiano.

"Questa soluzione è un importante passo avanti per il sistema vitivinicolo italiano, dal momento che garantisce rigore nella raccolta dei dati e permette di tenere sotto controllo l'intero processo produttivo, dando, in ultima istanza, la certezza al consumatore della reale qualità del prodotto. Inoltre, a breve il portale sarà disponibile per tutti gli attori coinvolti, in particolar modo per i produttori di vino, che potranno in ogni momento verificare lo status della propria produzione e aumentare il proprio livello di competitività e produttività all'interno del mercato"

Kazuyuki Yamamoto, President & CEO di Hitachi Systems CBT.

La tecnologia di Cisco e Hitachi per il vino

Dioniso, applicazione sviluppata da Hitachi Systems CBT sulla piattaforma WebRainbow 5, permette di digitalizzare i processi di certificazione, facilitando la tracciabilità della filiera e agevolando la comunicazione tra l'ente certificatore e i suoi interlocutori.

Questo sistema permette a Valoritalia di semplificare, ottimizzare e automatizzare il processo ispettivo che sottende la certificazione del prodotto "vino", partendo dalla fase delle denunce uva, passando per le operazioni di cantina e le giacenze di magazzino, per giungere all'analisi delle compliance, ai disciplinari e al rilascio delle Fascette.

Con questo supporto digitale si ottiene dunque, una fotografia costantemente aggiornata di ogni produttore per tipologia di prodotto ed ecosistema, in termini di anno e numerosità di unità certificate. Questi aspetti sono strettamente necessari in un contesto in cui sono presenti numerosi prodotti, con varie forme di certificazione (ad esempio DOC e DOCG), che spesso incontrano nei mercati il problema della contraffazione.

Questo progetto è inserito nel programma d'investimento Digitaliani, realizzato da Cisco, per mettere il know-how tecnologico a disposizione delle particolarità dell'Italia in numerosi settori, con soluzioni ad hoc e con un importante piano di formazione portato avanti dalle Cisco Networking Academy.