Cisco logo

Stamattina, Cisco ha annunciato di aver acquistato July Systems, una società che si propone di risolvere il problema della gestione dell’esperienza del cliente. Questo aspetto comprende la conoscenza delle preferenze del cliente in un contesto online, considerato come l’inserimento di tali informazioni nel mondo reale rappresenta spesso una sfida importante per le organizzazioni. Ciò si traduce in un’enorme disallineamento tra realtà e aspettative quando un cliente entra in un negozio fisico.

July Systems si collega al sistema WiFi di un edificio per capire il cliente che ha appena varcato la porta, quante volte ha fatto acquisti presso questo rivenditore, il suo totale di punti fedeltà e così via. Questo fornisce al venditore lo stesso tipo di comprensione di un cliente online, ma trasportato nella vita reale. È un’acquisizione interessante per Cisco, che sfrutta alcuni dei suoi punti di forza come società di networking, data la componente WiFi, ma che si sta muovendo anche nella direzione giusta per fornire servizi di customer experience più specifici.

Wi-Fi July System Cisco
Direttamente dal sito di July System, il Wi-Fi come sistema per conoscere più approfonditamente i dipendenti

Le aziende hanno l’opportunità di sfruttare il Wi-Fi delle proprie sedi per un’ampia gamma di servizi di localizzazione interna. Oltre a fornire connettività senza interruzioni, il Wi-Fi può aiutare le aziende a raccogliere informazioni approfondite sui comportamenti dei visitatori, associare questi apprendimenti ai loro sistemi aziendali e promuovere esperienze migliori dei clienti e dei dipendenti, questo è il pensiero di Rob Salvagno di Cisco, in un post sul blog che annunciava l’acquisizione.

Come spesso accade con questo tipo di acquisti, le due società non sono estranee. Infatti, July Systems elenca Cisco come partner in primo piano nel sito web della società (insieme ad AWS). I clienti includono un’interessante varietà che spazia da Intercontinental Hotels Group alla squadra di baseball New York Yankees.

Una società oramai ben affermata, con interessi in moltissimi settori delle telecomunicazioni

Ray Wang, fondatore e principale analista di Constellation Research, afferma che l’acquisizione riguarda anche l’utilizzo del 5G. July Systems offre infatti a Cisco la possibilità di espandere le funzionalità di localizzazione e gestione delle esperienze del cliente (CXM) pre-5G e post-5G. Le analisi WiFi migliorano CXM, ma soprattutto Cisco acquisisce anche una solida comunità di sviluppatori.

Secondo i rapporti, la società valeva oltre 67 miliardi di dollari da febbraio. Ciò lascia un sacco di soldi per fare investimenti come questo e la compagnia non è stata timida nell’usare il denaro per comprare società, cercando di trasformarsi da una società di hardware pura a una basata sui servizi.

In effetti, la compagnia ha portato a termine ben 211 acquisizioni nel corso degli anni, secondo i dati di Crunchbase. July Systems è stata fondata nel 2001 e ha raccolto quasi  60 milioni di dollari da una varietà di investitori, tra cui Sequoia Capital, Intel Capital, CRV e Motorola Solutions. Salvagno ha indicato che il gruppo di July Systems sarà incorporato nel gruppo di networking aziendale di Cisco. L’accordo dovrebbe essere finalizzato nel primo trimestre dell’anno fiscale 2019.