La stagione estiva è ormai iniziata e per molti di voi è il momento di andare in vacanza. Al giorno d’oggi in pochi si disconnetteranno dai dispositivi (i vostri blogger preferiti di BreakingTech continueranno a scrivere) che continueranno a funzionare anche se fuori dal sicuro nido della rete domestica. Per questo motivo è opportuno ricordare 7 regole, che quest’anno Cisco ha deciso di riproporci.

Per Cisco serve fare attenzione alle reti pubbliche

Non ci si può affidare al 100% a una rete Wi-Fi accessibile pubblicamente e non protetta. Il rischio è che a quella stessa rete si connetta un dispositivo infetto in grado di raggiungere il proprio e diffondere quindi il virus nella rete aziendale. Se devi rispondere urgentemente a una e-mail di lavoro, utilizza una VPN o la tua rete dati mobile, ricordando che il roaming è incluso all’interno dell’UE.

Chiedi una VPN al responsabile IT della tua azienda

Se devi inviare un documento di lavoro dal tuo computer utilizzando una rete Wi-Fi o una rete cablata al di fuori della rete aziendale, utilizza una virtual private network (VPN). Come funziona? Il tuo computer si comporta esattamente come se fosse collegato alla rete aziendale. Se sai che dovrai lavorare durante le vacanze, chiedi al responsabile IT dell’azienda per cui lavori di configurarti una connessione VPN.

La sicurezza non è mai troppa, fai un backup dei dati

Per sicurezza, prima di partire fai un backup dei tuoi dati sulla rete aziendale o su un hard disk esterno da lasciare a casa o in ufficio.

L’HTTPS non è sempre sicuro

Secondo molti la cifratura indicata dall’HTTPS è un sufficiente indice di sicurezza, in realtà è necessario prestare più attenzione. Sebbene la crittografia migliori la privacy dell’utente, è sempre più utilizzata anche dagli hacker. Oggi, il 50% dei siti web è rappresentato da siti cifrati.

Tuttavia, trovare un file dannoso nelle comunicazioni cifrate è molto difficile e in ogni caso può essere individuato solo da soluzioni di sicurezza avanzate di intelligenza artificiale. Un sito apparentemente sicuro potrebbe dunque nascondere delle sofisticate insidie.

Non lavorare da un dispositivo pubblico, usa lo smartphone

I computer come quelli degli internet café non sono sicuri per un uso aziendale, al limite puoi utilizzare i dispositivi mobile, se possibile con una VPN o una connessione mobile.

Usa solo account aziendali

Le regole aziendali precisano che tutte le comunicazioni di lavoro devono avvenire tramite gli account aziendali, sia che si tratti di e-mail che di altri strumenti di lavoro. Tuttavia, può capitare di dover inviare urgentemente qualcosa di importante e di avere problemi con l’account aziendale. Anche in questa situazione è bene ponderare molto attentamente e considerare il rischio che si potrebbe correre inviando il file in altro modo.

Sono già molte le persone che hanno causato danni all’azienda per cui lavorano per aver utilizzato l’account di posta elettronica privato. È diventato famoso di recente anche il mailgate di Hillary Clinton legato proprio all’utilizzo della mail privata per comunicazioni governative.

Non inviare dati sensibili a chiunque

Questa regola non vale solo in estate ma anche durante quei periodi particolarmente intensi in cui si tende a guardare velocemente l’e-mail, rischiando così di non riconoscere messaggi ingannevoli che mirano alle tue informazioni sensibili come dati bancari piuttosto o password di accesso. Durante le vacanze anche il personale amministrativo dovrebbe prestare maggiore attenzione.