ClassUp

ClassUp, startup dedicata alla formazione e tutoring, ha recentemente aperto una campagna di equity crowdfunding attraverso il portale di Tip Ventures per trovare nuovi soci.

Il motivo di questa scelta è dovuto al bisogno di nuovi finanziamenti per l’accrescimento della società, permettendo di aprire una nuova sede fisica in Campania, oltre alla possibilità di migliorare l’infrastruttura online.

La situazione attuale di ClassUp

La startup, fondata da Marco Cesaro e Vincenzo Braucci, si ritrova al momento con un numero di corsi pari a 27, con 10 alunni per corso.
Marco Cesaro rappresenta il CEO della società, mentre Vincenzo Braucci il COO; Classup inoltre vede la partecipazione di Jacopo Paoletti e Creact, entrambi partner di Comunicatica.

Le dichiarazioni

Marco Cesaro, ha rilasciato anche una commento riguardo la campagna di equity crowdfunding.

Crediamo molto in questa campagna di equity crowdfunding con Tip.Ventures, ci permetterà di dare seguito al nostro piano di sviluppo in chiave multicanale, con l’obiettivo condiviso di costruire un business solido, con ampie marginalità e completamente scalabile.

Anche Luigi Marino, il CEO di Creact, e Jacopo Paoletti hanno rilasciato una dichiarazione a sostegno della startup.

Abbiamo creduto fin da subito nel progetto di Classup.it, sviluppando l’asset tecnologico alla base della piattaforma, e questo dopo aver lavorato duramente e per oltre un anno in ricerca e sviluppo nel settore. Oggi abbiamo tutte le risorse IT per posizionarci fra i primi player dell’educational online.

[ Luigi Marino ]

Classup.it ha tutti gli ingredienti per posizionarsi fra i lead player dell’edtech in Italia: c’è un team giovane, motivato e preparato, c’è la tecnologia proprietaria sviluppata da un partner esperto e con tanta esperienza come Creact.it, e c’è il supporto costante di un network societario con una riconosciuta leadership nel digitale come Comunicatica.

[ Jacopo Paoletti ]

La presentazione video di ClassUp

Se voleste maggiori informazioni riguardo la startup vi consigliamo la visione di questo video.