Make our planet great again” è la frase del momento e dalla California, stato americano caratterizzato da una forte cultura ambientalista, arriva uno strumento denominato ClimateCents che, attraverso il crowdfunding, rende possibile alle persone contribuire alla salvaguardia ambientale.
ClimateCents è quindi una piattaforma di crowdfunding verticale che si concentra esclusivamente alla tematica dell’abbattimento delle emissioni di anidride carbonica.

Come funziona ClimateCents

L’organizzazione seleziona i progetti locali sulla base del loro potenziale impatto sulla comunità, rendendo quindi la protezione ambientale il fine del finanziamento. I progetti vengono inoltre seguiti nella loro esecuzione per quantificare il loro impatto effettivo.
La differenza rispetto alle tradizionali raccolte fondi è infatti questo aspetto quantitativo. Le persone hanno la possibilità di correlare il contributo in denaro al risultato ambientale ottenendo dei dati da confrontare nel momento della scelta del destinatario della donazione.
La piattaforma è rivolta a:

  • Organizzazioni non profit registrate;
  • Enti pubblici;
  • Imprese impegnate nello sviluppo sostenibile;
  • Team informali che semplicemente hanno un’idea da condividere.

I progetti sulla piattaforma di crowdfunding

Al momento sono presenti sulla piattaforma 8 progetti, tutti californiani, che rappresentano diverse possibilità di azione. Uno dei progetti si concentra sul trashware, il riutilizzo di componenti informatiche, alcuni invece propongono l’installazione di pannelli fotovoltaici su alcuni edifici di organizzazioni senza scopo di lucro. Un altro progetto molto interessante ha invece lo scopo di ripopolare gli oceani di kelp.

immagine foresta kelp mare oceano ClimateCents Crowdfunding
Foresta di kelp

La pagina di ciascun progetto comprende:

  • una descrizione del progetto stesso;
  • le spiegazioni scientifiche necessarie, sia quantitative che qualitative;
  • gli aggiornamenti sul progetto stesso;
  • le informazioni per collaborare come volontari.

Progetti come questo rendono chiara l’importanza del contributo individuale. ClimateCents è attualmente disponibile solo in California. È obiettivo dell’organizzazione non profit però espandere il progetto coinvolgendo altre città.
Se vi interessa contribuire come finanziatori o come volontari (cosa difficile dall’Italia visto dove vengono realizzati gli obiettivi del crowdfunding) potete visitare il sito ufficiale e scegliere uno dei progetti.
Anche senza aspettare i tempi necessari per l’arrivo in Italia della piattaforma, che potrebbe anche non avvenire, se avete idee per rendere il mondo un posto migliore, fatevi avanti!