La blockchain è una delle tecnologie che cambieranno maggiormente il modo in cui vedremo molti processi nei prossimi anni. Nata per il bitcoin, sta mostrando un grande potenziale per la finanza, per le assicurazioni ma anche per la logisticanei processi elettorali. Per trovare nuove idee per sfruttare questa tecnologia, l’ufficio dell’UE per la proprietà intellettuale, ha lanciato a marzo un programma denominato Blockathon per trovare le migliori idee per portare la blockchain nella tutela dei i consumatori. Ha vinto questa competizione il team italiano di Cryptomice.

La Blockathon UE nasce dall’idea che la tecnologia blockchain abbia un gran potenziale nella lotta contro la violazione dei diritti di proprietà intellettuale. Speriamo che le soluzioni sviluppate qui da questi brillanti gruppi di programmatori avranno un ruolo in questa lotta, mentre noi continuiamo a lavorare per cercare di fermare la contraffazione sia online che offline.

António Campinos, Direttore esecutivo dell’EUIPO

La Blockchain per i consumatori dell’UE

Quello dell’Unione Europea è uno dei mercati più importanti al mondo, con centinaia di milioni di consumatori e uno degli scopi delle politiche comunitarie è proteggere le persone dalla contraffazione. Lo scorso anno 43 milioni di europei, circa il 10% di tutti i cittadini comunitari, sono stati portati con l’inganno ad acquistare prodotti falsi. Proprio in questo settore la tecnologia blockchain sta dimostrando di avere delle grandi potenzialità, come dimostrano progetti come quello di Accenture e DHL.

La soluzione di Cryptomice

La competizione tenutasi a Bruxelles dal 22 al 25 giugno ha visto come vincitore il team italiano di Cryptomice che ha presentato una soluzione di “virtual twin“, un gemello virtuale che non può essere clonato o falsificato, collegato al prodotto fisico, registrato sulla blockchain e inviato prima del prodotto fisico per verifica. Questa soluzione aiuta ad esempio le dogane nell’identificazione delle merci, con l’obiettivo di raggiungere un tasso di successo più alto nel fermare la diffusione dei falsi. Altra soluzione del team è il pacco sicuro e tracciabile via blockchain Rootbox.

Con questa soluzione il team ha raggiunto il primo posto nella competizione generale e in due delle tre categorie di gara, quella delle dogane e quella della logistica. Ha raggiunto invece la seconda posizione per la categoria consumatori.

Adesso cominceranno i lavori tra i team vincitori e le parti interessate, pubbliche e private, per vedere come le soluzioni create dai team possano essere ulteriormente sviluppate per contribuire alla lotta alla contraffazione.