Digital transformation, le imprese statunitensi più avanti delle europee

BCG logo digital

Il mercato digitale è molto veloce e non è facile per le imprese tenere il passo. Per questo è necessario adottare delle strategie di digital transformation per evitare di venir tagliati fuori dal mercato. Questo è infatti un rischio concreto per circa un'impresa su quattro. In questo contesto si nota purtroppo una minor presenza delle imprese europee rispetto a quelle statunitensi.

Digital transformation e gap tecnologico

La presenza nei mercati di società native digitali e di società che stanno compiendo o hanno compiuto con successo un processo di digital transformation sta ampliando il gap tecnologico tra queste società e quelle tradizionali.

La situazione non è uguale in tutti i settori, Massimo Russo, senior partner di Boston Consulting Group, ha riscontrato nelle telco una miglior capacità di trasformazione rispetto alle società di altri settori, che invece incontrano più difficoltà.

Ci sono più top performer tra le società statunitensi rispetto a quelle europee

Questo è il risultato dello studio compiuto su 1300 imprese da BCG. Lo studio ha valutato le società in 27 parametri di digitalizzazione e ha prodotto il "BCG Digital Acceleration Index" che rende le imprese confrontabili. Le imprese con un punteggio compreso tra 67 e 100 sono considerate "top performer", quelle sotto il 43 sono invece considerate "laggards".

BCG Analysis Digital Tranformation imprese europee e statunitensi per settore
Fonte: Boston Consulting Group

Gli USA hanno infatti una percentuale maggiore (28% contro 23%) di top perfomer e una percentuale leggermente minore (23% contro 25%) di laggards. In quasi tutti i settori sono presenti più top performer tra le aziende statunitensi, che hanno anche un punteggio DAI migliore rispetto a quelle europee.

Secondo Bharat Khandelwal, partner BCG esperto in tecnologia e digital transformation, gli aspetti chiave per il successo nelle imprese sono la combinazione di obiettivi ambiziosi uniti a un'attenta pianificazione per l'attuazione dei piani.

I top performer fanno le cose in modo diverso, introducendo novità nei business model, che mettono sempre più il cliente al centro e con l'uso degli ultimi strumenti tecnologici, quali l'intelligenza artificiale.

Boston Consulting Group

The Boston Consulting Group (BCG), nata nel 1963, è oggi leader della consulenza strategica, con i suoi 85 uffici in 48 paesi e 12000 professionisti. BCG è al fianco dei clienti in diversi settori e varie geografie per identificare insieme le opportunità a maggior valore aggiunto, affrontare le sfide critiche e aiutarli nella trasformazione del business.

Presente nel nostro Paese da trent'anni, BCG Italia opera attraverso i due uffici di Milano e Roma ed è alla guida dell'IGT System che comprende le sedi di Atene (Grecia) e Istanbul (Turchia), per un totale di circa 300 consulenti.