Domino's Pizza, crescita migliore di Google

Domino's Pizza è una delle catena di fast food più famose in America. Il CEO dell'azienda, Patrick Doyle, lascerà la sua carica. Sotto la sua guida la crescita delle azioni della catena è stata migliore di quella di Facebook, Amazon, Apple e Google.

Questo trend continua imperterrito dal 2011, proprio quando l'attuale CEO è entrato in carica. Doyle arrivò nel 2010, quando l'azienda si trovava nel caos più totale.

Patrick Doyle CEO Domino's Pizza
DVD 489 (28-03-11). Entrevista con Patrick Doyle, Presidente ejecutivo de Domino´s Pizza. )© Gorka Lejarcegi

Domino's Pizza è il fast food più famoso d'America riguardante la pizza assieme a Pizza Hut. L'azienda fu fondata nel 1960 nel Michigan da Tom Monaghan ed è attualmente presente in oltre settanta paesi del mondo con circa una decina di migliaia di ristoranti attivi.

Nel 1998 l'azienda venne venduta alla società di private equity Bain Capital e nel 2004 venne invece quotata in borsa. Nel 2009 venne eseguito un sondaggio di mercato rivolto ai consumatori che vedeva Domino's Pizza all'ultimo posto tra le preferenze degli americani per ciò che riguardava le varie catene di pizza.

Alla fine del 2009 l'azienda annuncia di voler rivoluzionare il suo modo di fare la pizza e con l'arrivo di Doyle inizia una vera e propria rivoluzione economica. Nel 2010 viene registrato un guadagno trimestrale del 14,3%, uno dei saldi più grandi mai registrati per una catena di fast food.

Doyle cambiò, appunto, la ricetta della pizza prodotta da Domino's. Il tutto prevedeva un nuovo impasto artigianale, l'arrivo dei contorni e dei dessert.

Doyle intravide nel digitale un grande amico. Il servizio di ordinazioni online infatti è uno dei più all'avanguardia. Il momento più importante per l'azienda è poi forse l'apertura di un ristorante in Italia, patria della pizza. Il 5 ottobre 2015 la catena sbarca a Milano, dove poi aprì altri sette locale un successivo ristorante a Bergamo.

Grafico FactSet per la crescita di Domino's Pizza

Per concludere, come dimostra il grafico qui sopra, prodotto da FactSet, si sottolinea come tra il 2010 e il 2017 la crescita sia pari al 1300%.