L’intelligenza artificiale si espande attraverso campi d’applicazione sempre più ampi e ha in molti casi l’effetto di rendere efficaci ed economici servizi che sono difficili e costosi se offerti da un essere umano. Una delle parcelle che potrebbero scomparire secondo DoNotPay è quella dell’avvocato. La startup offre infatti un servizio online e gratuito di consulenza legale.

DoNotPay

Questo è il nome del sito che consente di ottenere una consulenza legale di base. Il servizio è nato dalla mente di Joshua Browder, che ha tratto ispirazione dalla sua esperienza personale, in particolare dal suo cattivo rapporto col pagamento dei parcheggi.

Il servizio è stato attivato inizialmente in Regno Unito, il paese del fondatore, ma è ora disponibile in tutti i 50 stati USA. Sono inoltre aumentate le funzionalità con l’estensione degli ambiti legali di riferimento. La richiesta più frequente è quella legata alla contestazione delle multe, ma è possibile ad esempio richiedere consulenza sui permessi di maternità o sui diritti d’asilo.

Il valore economico

Considerando solo le contestazioni per i parcheggi, il motivo per cui è nato DoNotPay, il numero di contestazioni è pari a 375000 con risparmi per i contestanti pari a 9,3 milioni di dollari.

La certezza del servizio è l’importanza dell’intelligenza artificiale, l’incognita il business. Non è chiaro come riusciranno a monetizzare. Una delle soluzioni a cui sta pensando il fondatore è quella che prevede delle sponsorizzazioni mirate per particolari argomenti.

Servizi come quello di Browder riusciranno a rendere più democratico ed economico l’accesso ai servizi legali, che negli USA hanno un mercato pari a 200 miliardi di dollari.

ibm watson intelligenza artificiale

Altri servizi d’intelligenza artificiale in ambito legale

DoNotPay non è però l’unico servizio che sfrutta l’intelligenza artificiale in ambito legale. Un altro esempio è partito dallo studio legale BakerHosteler di Cincinnati e si chiama Ross.

Ross è l’assistente che aiuta gli avvocati nell’analisi dei precedenti processuali, nel caso dello studio pioniere prevalentemente di diritto fallimentare, fondamentali nel sistema legale statunitense. Il servizio è basato sull’intelligenza artificiale di Watson di IBM ed è ora disponibile anche in alcuni studi legali italiani.

Per la contrattualistica esiste invece Kira, assistente specializzato nell’analisi di lunghi contratti che consente di ridurre i tempi delle trattative. In questo modo si riducono le ore di lavoro necessarie per l’avvocato e auspicabilmente il costo per il cliente.

DoNotPay non è disponibile in Italia ma potete lo stesso visitare il sito ufficiale.