droni-fattorino

L’utilizzo dei droni-fattorino permette una riduzione dei gas serra del 9%

Nel giro di qualche anno vedremo sempre più droni-fattorino in cielo. Esistono già alcuni store che hanno implementato un sistema di consegna tramite droni, come ad esempio JD.com, Amazon, Google oppure DHL che li utilizza al momento per consegnare dei medicinali nelle zone più difficili da raggiungere via terra.

In uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications, coordinato da Joshuah Stolaroff dell’americano Lawrence Livermore National Laboratory, si è scoperto che i droni permettono una riduzione del 9% dei gas serra rispetto ai tradizionali camion.

Per capire meglio l’impatto che avrebbero sull’ambiente, gli scienziati hanno simulato l’utilizzo di droni-fattorino per la consegna dei pacchi in California e Missouri e confrontato i dati con i sistemi tradizionali di consegna. La ricerca mostra che i droni consumano meno energia per pacco e per chilometro rispetto ai vecchi furgoni, tuttavia questo vantaggio svanisce non appena i pacchi da consegnare diventano pesanti.

Per rendere quindi la consegna via droni realmente conveniente da un punto di vista ecologico, è necessario limitare le dimensioni dei droni e aumentare di conseguenza il numero dei magazzini.

Quest’ultimo fattore è stato oggetto di particolare attenzione, in quanto, farebbe aumentare vertiginosamente il consumo di energia elettrica e di conseguenza le emissioni di gas serra.

droni-fattorino
Emissioni di gas a confronto

Facendo una somma dei pro e dei contro, quando le consegne non superano gli 8 chilogrammi e i magazzini sono organizzati e dislocati, l’uso dei droni ridurrebbe le emissioni di gas serra. Mentre quando le consegne superano la soglia degli 8 chilogrammi si superano le emissioni del 50% in più rispetto a un furgone. Per questo motivo, gli autori del test avvertono che prima di un impiego massiccio dei droni nella consegna dei pacchi bisogna ottimizzare lo stoccaggio dei prodotti e cercare di utilizzare energia rinnovabile per ricaricare le batterie dei droni.