Il mercato europeo delle startup è pronto a una nuova quotazione in borsa. L’ecommerce britannico della moda Farfetch ha presentato i documenti per una IPO importante per un settore come quello della moda di lusso che vale complessivamente 307 miliardi di dollari ma che potrebbe raggiungere i 446 miliardi entro il 2025 secondo la società di consulenza Bain.

L’ecommerce di Farfetch

Farfetch ha base a Londra ed è stata fondata nel 2008 dal portoghese José Neves. Negli anni ha ottenuto investimenti per 710 milioni di dollari e ha al momento una valutazione di circa 5 miliardi di dollari. Nell’anno fiscale 2017 ha fatturato 385 milioni di dollari con una crescita del 59% rispetto all’anno precedente.

Il modello di business dell’azienda è atipico rispetto ad altri store di moda occidentali e non prevede il possesso dei magazzini. Farfetch opera dunque come intermediario per le boutique e i marchi. Questo modello di business è simile a quello di eBay, Alibaba e JD.com e può garantire margini superiori rispetto agli altri modelli.

LEGGI ANCHE: Yoox, la startup di Federico Marchetti vale 5 miliardi di euro

Una IPO importante dopo Yoox

Questa quotazione in borsa arriva in seguito a quella del principale concorrente, l’italiana Yoox NAP. Non sono ancora noti i dettagli della fase di raccolta e il numero di azioni che saranno emesse nella fase di IPO.

L’azienda ha raggiunto accordi chiave per migliorare la propria presenza nel mercato cinese con con JD.com e con Chalhoub Group per il Medio Oriente. L’accordo con Conde Nast, integra Farfetch nei magazine del gruppo editoriale, consentendo acquisti veloci dei prodotti visti nelle riviste.

La crescita dell’azienda, le performance del mercato e il fatto che Farfetch, insieme a Yoox, sia riuscita a costruire una nicchia di mercato in cui svilupparsi al riparo dalla concorrenza dei grandi player dell’ecommerce come Amazon, sono i fattori che potrebbero portare al successo di questa nuova fase dell’azienda.