Edison Pulse copertina evento

Il 5 luglio 2017 si sono tenute le finali del Pulse 2017, indotto da Edison per premiare l'innovazione delle idee di alcune startup italiane. L'evento si è tenuto in via Gonzaga 7 in zona Duomo, presso lo Spazio Bou-Tek tra le 9 e le 13.

Le venti startup finaliste si sono contese un premio di 200 mila euro e i progetti delle varie aziende sono divisi in quattro categorie: Energia, Smart Home, Consumer e la categoria speciale Ricostruzione Sisma.

Le startup partecipanti alle finali sono:

Categoria Energia:

  • Energia Enerbrain, Torino;
  • Elemize, Roma;
  • Bettery, Bologna;
  • Supercritical Energy, Palermo;
  • Scooterino, Roma.

Categoria Smart Home:

  • Nuvap, Pisa;
  • Nova, Torino;
  • Lyt Sonic, Modena;
  • Priya, Roma;
  • Batiful Box, Cagliari.

Categoria Consumer:

  • ProntoPro, Milano;
  • Inventia, Milano;
  • Sellf, Treviso;
  • Innaas, Roma;
  • Friendz, Varese.

Categoria Ricostruzione Sisma:

  • Daje Marche, Macerata;
  • Me-Us, Torino;
  • ASB Rescue, Parma;
  • Edilmag, Pesaro;
  • Mumo, Macerata.

Edison Pulse 2017 categorie partecipanti

Edison Pulse, presenti anche alcune figure istituzionali

Durante l'evento non sono state presenti solo le startup che hanno illustrato al pubblico i propri progetti ma anche alcune figure istituzionali che terranno importanti conferenze.

All'Edison Pulse hanno presenziato Roberta Cocco, assessore del Comune di Milano, Salvatore Majorana, direttore del Technology Transfer dell'IIT, Paolo Quaini, Head of Energy Services Division di Edison, Silvia Botti, Direttrice di Abitare, Attilio Di Pierri, Responsabile del team di Offerta e Sviluppo Servizi di Efficienza Energetica di Edison Energia, Marco Masoero, Coordinatore del Master Efficienza energetica e sostenibilità nell'industria del Politecnico di Torino.

Un concorso che significa innovazione e rivoluzione

Al giorno d'oggi sempre più sono i dispositivi smart venduti: in Italia sono 14,1 milioni i dispositivi connessi tramite un cellulare. Ad essi si devono sommare contatori elettrici, contatori del gas e lampioni per l'illuminazione smart.

Il mercato dell' Internet of Things ha raggiunto una crescita pari al 40% rispetto all'anno scorso, con un fatturato di 2,8 miliardi euro, secondo il Politecnico di Milano. Oltretutto tre aziende su quattro sono convinte che l'IoT sia il futuro del mercato.