La cucina italiana è da sempre riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, questo per tanti motivi, a partire dal gusto e dalla "ricca semplicità" dettata da alcuni dei piatti più famosi ed iconici della penisola nostrana.

Nonostante sia sempre più difficili reperire i cosiddetti prodotti propriamente tipi made in Italy, soprattutto quelli più caratteristici, l'estero punta tanto sul nostro settore culinario e cerca di proporlo continuamente ai cittadini europei e non.

LEGGI ANCHE: Se si muove, è Uber. Ecco la strategia per bike sharing e food delivery

Emerge, una startup, nasce proprio con l'intento di mantenere saldi e stabili questi rapporti "internazionali" a base di cucina e rendere reperibili i prodotti italiani per tutte le aziende estere.

Dai dati si evince infatti che la richiesta è superiore all'offerta e molto spesso non ci sono punti di contatto diretti per poter ovviare a ciò ed usufruire di tale produzione culinaria.

LEGGI ANCHE: TRusT™ è il food storytelling tutto italiano

Emerge food italiano

La startup è stata recentemente scelta dall'acceleratore Le Village e per adempiere a questa sua funzione propone un motore di ricerca dove produttori e buyer possono dialogare. Ad oggi sono presenti più di 500 player di mercato ed ognuno di essi è dotato di specifici filtri di ricerca.

Ogni soggetto iscritto dovrà infatti compilare dei form per stabilire la tipologia di prodotti che immette sul mercato o, viceversa, quelli che vorrebbe acquistare.

Emerge è quindi la soluzione ideale per poter dare visibilità alla propria attività, ed allo stesso tempo esportare ancora di più il cibo italiano in territorio internazionale.