Facebook

La scorsa settimana Facebook ha rivelato che circa 87 milioni di utenti hanno potenzialmente condiviso i loro dati in modo improprio con Cambridge Analytica – e senza dubbio ti stai chiedendo se tu sia tra questi. Presto il sito condividerà queste informazioni con gli utenti.

La divulgazione arriva attraverso un nuovo link “proteggere le tue informazioni” che appare sopra i feed degli utenti. La pagina di destinazione consente agli utenti di gestire le app di terze parti che utilizzano il sito per accedere, e consente loro di sapere se tali informazioni sono state condivise in modo improprio con Cambridge Analytica.

Abbiamo bandito il sito Web ‘This Is Your Digital Life’, utilizzato da uno dei tuoi amici per accedere a Facebook. L’abbiamo fatto perché il sito Web potrebbe aver utilizzato in modo improprio alcune delle informazioni di Facebook condividendole con una società chiamata Cambridge Analytica.”

La notizia è stata annunciata la scorsa settimana, come parte di una più ampia spinta alla riservatezza dei dati per il sito, che ha tentato di riabilitare la propria immagine sulla scia degli sconvolgimenti politici legati alla condivisione delle informazioni. La lista degli annunci includeva anche nuove restrizioni per le API di eventi, gruppi e pagine, oltre al login su Facebook, tra gli altri.