Facebook introdurrà una propria criptovaluta

A seguito degli innumerevoli scandali sulla privacy, il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg ha annunciato di star lavorando ad una criptovaluta da usare sul social.

Facebook tenta di rialzarsi

Abbiamo visto come su Instagram sia stato introdotto lo shop di prodotti qualche mese fa, mentre su Facebook era già presente da tempo ormai. Questo aggiornamento sebbene sia stato molto innovativo per la piattaforma è solamente l'inizio di qualcosa di più grande. Zuckerberg ha annunciato di star lavorando ad una criptovaluta che verrà utilizzata su Facebook e il lancio potrebbe arrivare già nei primi mesi del 2020.

Questo ambizioso progetto è quello che serve al social per rinnovarsi completamente e per riuscire a rialzarsi dopo tutti gli scandali sulla privacy.
Ciò a cui aspira Mark Zuckerberg non è semplicemente il "riavvio" della sua piattaforma principale, perché se la valuta digitale avrà successo verrà utilizzata non solo su tutta la rete di social che possiede (Instagram compreso), ma anche nella vita di tutti i giorni andando a sostituire la valuta fisica. Un progetto, secondo indiscrezioni, che potrebbe segnare anche il riavvicinamento fra Mark Zuckerberg e i suoi "nemici" di una vita, Cameron e Tyler Winklevoss.

I gemelli ex compagni a Harvard di Zuckerberg sono infatti i fondatori di Gemini, una delle piattaforme più note per le criptovalute. Un'iniziativa che hanno lanciato grazie ai 65 milioni di dollari ottenuti dallo stesso Zuckeberg nell'ambito della disputa con la quale hanno accusato il fondatore di Facebook di aver rubato loro l'idea di creare un social network.

La criptovaluta come fenomeno mondiale

Per le criptovalute l'ingresso di Facebook potrebbe essere la spinta finora mancata per diventare un fenomeno di massa. Il social ha infatti 2,4 miliardi di utenti e questo gli concede una potente leva da giocare. Per questo motivo il sogno di Zuckerberg di far diventare la sua criptovaluta l'unica "moneta" da utilizzare ovunque non è poi così impossibile.

Attualmente però non tutti sono a favore della criptovaluta, infatti la maggior parte delle persone preferisce ancora l'utilizzo dei soldi fisici a quelli digitali, inoltre i problemi riguardanti la privacy che ha avuto la piattaforma non diffondono fiducia nella riuscita del progetto.