Dopo un anno dal rilascio di Watch negli Stati Uniti, il servizio video streaming di Facebook è ora disponibile in tutto il mondo.

Molti pensano che Watch sia stato concepito da Facebook come concorrente di YouTube, ma in realtà il social più conosciuto al mondo mira a molto di più. Infatti, non a caso, il servizio streaming della piattaforma presenta contenuti che potrebbero essere presenti anche in televisione o sugli outlet online come Netflix, Amazon e la stessa Instagram TV di Facebook.

Anche Facebook concede la monetizzazione

Con il lancio di Watch in tutto il mondo gli utenti potranno visualizzare contenuti sia di marchi già consolidati, sia di nuovi creatori di contenuti che alloro volta potranno monetizzare i video inserendo interruzioni pubblicitarie, proprio come fa YouTube.
Per essere abilitati alla monetizzazione bisogna soddisfare determinati requisiti. Fino ad ora solamente ad alcuni editori selezionati è stato permesso monetizzare.

Per attivare gli annunci pubblicitari è necessario:

  • Caricare video di durata superiore a 3 minuti
  • Totalizzare più di 30.000 spettatori che hanno guardato più di 1 minuto in 2 mesi
  • Avere più di 10.000 follower

Purtroppo questa funzione è destinata solo a poche nazioni al momento, ma presto sarà disponibile in tutto il mondo, i paesi in questione sono Regno Unito, Stati Uniti, Irlanda, Australia e Nuova Zelanda.

Facebook aveva intenzione di rivelare come era stato concepito il sistema della monetizzazione più avanti, ma a seguito di una fuga di notizie la piattaforma si è vista costretta ad annunciare il tutto, anche come saranno divisi i guadagni tra piattaforma e creatori di contenuti.

Il social ha deciso di ripartire i ricavi esattamente come fa Google con i suoi creatori di contenuti. Il social network infatti tratterrà il 45% di tutte le entrate degli annunci, mentre ai creatori sarà concesso il restante 55%.

Uno studio ha rivelato che Watch durante quest'anno non è stato usato tantissimo dagli utenti negli Stati Uniti e molti non sapevano neanche della sua esistenza.
L'azienda sostiene che il suo vantaggio rispetto ad altre piattaforme è il modo in cui Watch aiuta gli spettatori a interagire con gli altri.

È basato sull'idea che guardare i video non deve essere un'esperienza passiva

Ha spiegato Fidji Simo, vicepresidente dei video di Facebook.

Watch presenta una funzione chiamata Watch Party che consente agli utenti di coordinarsi per guardare uno spettacolo insieme, mentre un altra funzionalità consente ai creatori di eseguire sondaggi, sfide e quiz per aumentare il coinvolgimento.