Il nubifragio che lo scorso 29 novembre 2018 ha colpito il Nord Italia ha portato con sé una scia di distruzione e disperazione, tante sono infatti le persone che hanno subito il suo arrivo ed hanno perso ben più della loro dimora.

PEFC Italia ha però lanciato Filiera Solidale, un’iniziativa volta a recuperare il legno dagli alberi presenti nei boschi distrutti durante l’alluvione.

LEGGI ANCHE: Iterchimica sperimenta a Roma il manto stradale ecosostenibile Ecopave

Gli addetti del progetto si sono infatti prefissati l’obiettivo di raccogliere il legname proveniente da queste zone per poterlo metterlo in commercio e non mandarlo perso. Il materiale facente parte dell’azione solidale sarà contrassegnato da un bollino ad hoc e potrà essere acquistato tramite “contratto di solidarietà“.

Tutti gli alberi più o meno integri potranno essere acquistati come alberi di natale, mentre il resto del legno sarà proposto come materiale da costruzione e/o di smercio. In tal senso sono già moltissime le segherie e le aziende in tutta Italia che hanno aderito all’iniziativa.

LEGGI ANCHE: Phee, l’azienda greca che da vita a prodotti bio dalle piante marine

 PEFC Italia Filiera Solidale

Questo progetto non è importante solo a livello ecologico e solidale, ma anche economico, in quanto molti attori del settore potranno acquistare il legname tramite PEFC Italia, piuttosto che da fonti di importazione.

L’iniziativa, secondo i suoi ideatori, potrebbe garantire la salvaguardia dell’80% degli alberi abbattuti e contrastare la perdita di un’immenso patrimonio bio ed a fare fronte all’innalzamento dei costi dopo la distruzione delle foreste.

Il progetto indetto da PEFC Italia potrebbe quindi essere uno dei maggiori punti di svolta dopo i recenti eventi che hanno messo in ginocchio il Nord italia, inoltre, questa tipologia di iniziative dovrebbe essere un vero e proprio monito per tutte le associazioni che in futuro vorranno dare un contributo a questa tipologia di casi emergenziali.