Supporto Firefox per Windows XP e Vista

Mozilla ha rilasciato oggi la versione 61 del suo browser Firefox. Ormai, non è un segreto che Firefox è tornato in lizza come un serio concorrente per il browser Chrome di Google, e nonostante la nuova versione non offra nuove funzionalità rivoluzionarie, tutti i nuovi miglioramenti e strumenti in Firefox 61 sono buoni esempi del perché Firefox valga una prova più approfondita.

Due delle nuove funzionalità si concentrano sulla velocità, una cosa che per un po 'di tempo è stata carente in Firefox, elemento che invece ora è decisamente presente.
Il primo di queste è il pre-caricamento delle schede, che in sostanza rende più rapido il passaggio tra le schede, poiché Firefox inizia già in anticipo a caricare una scheda (dopo un piccolo ritardo) quando ci si passa sopra con il mouse. Una volta fatto clic su quella scheda, gran parte del rendering è già stato fatto, quindi passare da una scheda all'altra ora sembra più veloce.

Non solo velocità, ma anche accesibilità

L'altra nuova funzionalità legata alle prestazioni è chiamata "elenchi di visualizzazione conservati". Ogni volta che Firefox esegue il rendering di una pagina, crea un elenco di visualizzazione che raccoglie gli elementi di alto livello come bordi, sfondi e testo che devono essere visualizzati sullo schermo e quindi li organizza secondo le regole di visualizzazione CSS. Originariamente, Firefox creava un nuovo elenco ogni volta che lo schermo cambiava, ad esempio perché si scorreva verso il basso. Con schermi ad alta risoluzione e siti Web complessi, questo processo potrebbe richiedere un po' di tempo (anche se "un po'" in questo contesto significa 4 o 5 millisecondi). Nel corso degli ultimi mesi, il team di Firefox ha ricostruito parti di questo sistema per garantire che questa lista non debba essere ricostruita ogni volta, il che ha portato ad una significativa riduzione dei tempi di creazione dei contenuti.

pre-rendering Firefox
Sarà più semplice accedere in ogni momento al menù sviluppatori, per attivare quelle funzionalità utili agli utenti con disabilità, o anche solo per permettere agli sviluppatori di gestire al meglio i propri domini online.


Un'altra importante novità di Firefox per gli sviluppatori è il così detto Accessibility Tool Inspector, che fa parte del set integrato di strumenti per sviluppatori nel browser. L'idea qui è di fornire agli sviluppatori una visione più chiara di come il browser potrebbe esporre informazioni a persone con disabilità visive, ad esempio, così che gli sviluppatori possano garantire che gli screen reader lavorino sui loro siti. Questo strumento è disattivato di default perché
impatta un po' sulle prestazioni e sulla memoria, ma è abbastanza facile abilitarlo negli strumenti di sviluppo.


Come da tradizione Mozilla, sono ricompresi molti altri miglioramenti in questa versione, come ad esempio la possibilità per le WebExtensions di nascondere le schede, oltre ad un modo più semplice per aggiungere motori di ricerca alla barra degli indirizzi.