Il Black Friday è un appuntamento di shopping nato nel mercato statunitense che si presenta ogni anno dopo il Giorno del Ringraziamento (il 23 novembre quest’anno) e dà inizio alla stagione degli acquisti natalizi. L’usanza nata oltreoceano è da diversi anni presente anche nel calendario degli italiani con una crescita costante trainata dalle vendite sulle piattaforme di e-commerce. Si prevede che il volume di acquisti raggiunga un livello record, a patto di considerare tutto il periodo che inizia col venerdì e si chiude col Cyber Monday.

Un Black Friday 2018 da record

Secondo le stime dell’osservatorio e-commerce B2C del Politecnico di Milano infatti nei quattro giorni di sconti il volume di vendite supererà per la prima volta il miliardo di euro, con una crescita di oltre il 30% rispetto allo scorso anno. Il Black Friday sarà un giorno importante per i negozi online, mediamente in un giorno i merchant eCommerce realizzeranno più di 3 volte tanto il fatturato di un giorno qualsiasi, mentre quegli operatori che saranno particolarmente aggressivi potranno arrivare fino a 7 volte il transato di un giorno medio.

Le ragioni del successo

Nell’analizzare il successo di questo fenomeno l’Osservatorio ha individuato tre principali ragioni. La prima è la maggior integrazione tra negozi online e offline per i player multicanale (IKEA, MAC Cosmetics, Unieuro, Zara), come seconda ragione la maturità delle iniziative, con una diversificazione delle strategie di sconto e come terza ragione il trend complessivo del commercio online, che vede gli italiani sempre più interessati a questo canale, che ha visto nell’ultimo anno una crescita dell’8% nel numero degli utenti che usano il PC ma non solo, infatti in questo Black Friday si mostrerà rilevante il ruolo dello smartphone soprattutto per gli acquisti dove conta l’istante temporale di acquisto (offerte lampo), oltre il 30% delle vendite saranno infatti realizzate attraverso questo dispositivo.

Un dato interessante? Alcuni giorni fa, per il giorno dei single, i cinesi hanno speso un miliardo di dollari nei primi 90 secondi dall’apertura delle vendite scontate.