Google Assistant

Google Assistant, la risposta del gigante della ricerca ad Alexa presente su smartphone, tablet e altoparlanti di Google Home, si espanderà in più lingue nel corso dell'anno fino a coprire il 95% di tutti gli smartphone Android idonei, come annunciato da Google. Diventerà presto anche multilingue: ciò significa che gli utenti che parlano più di una lingua potranno parlare con Assistant in più lingue contemporaneamente.

Quest'ultima funzione sarà particolarmente utile per coloro che parlano la loro lingua nativa a casa loro ma magari parlano una lingua diversa con gli amici o al lavoro, per esempio.
Sebbene Google Assistant sia in grado di comprendere diverse lingue, non c'era un modo per passare facilmente da una lingua all'altra. Questa funzione renderà più naturale parlare con l'assistente.
Il supporto multilingue sarà disponibile inizialmente per l'inglese, il francese e il tedesco, ma verranno aggiunte più lingue con il tempo.

Quest'anno, l'assistente intelligente passerà inoltre dall'essere disponibile in solo 8 lingue a più di 30 lingue. Nei prossimi mesi, Assistant imparerà a parlare danese, olandese, hindi, indonesiano, norvegese, svedese e thailandese su telefoni Android e iPhone.

Ciò consentirà inoltre a Google Assistant un vantaggio rispetto ai rivali come Siri e Alexa, che hanno un supporto linguistico più limitato. Nonostante Amazon abbia portato i dispositivi Echo a più mercati in tutto il mondo, non ha localizzato questi ultimi per tali località: Alexa parla solo inglese, tedesco e giapponese. Nel frattempo, uno dei maggiori punti di forza di Siri era stato il fatto che potesse parlare oltre 20 lingue.