Google Assistant

Google Assistant, il concorrente di Google per Siri, Cortana e Alexa, è da molto disponibile sulla maggior parte dei telefoni e tablet moderni. Tuttavia data la frammentazione dell'ecosistema Android, molti dispositivi più datati non avranno mai le versioni più recenti di Android che dispongono del supporto integrato per Assistant. Google ha deciso di offrire il supporto per il suo helper con attivazione vocale ai telefoni con Android 5.0 Lollipop e tablet con Android 7.0 Nougat e 6.0 Marshmallow.

Lollipop è stato lanciato nel 2014, quindi stiamo parlando di un sistema operativo telefonico piuttosto vecchio qui (Android 8.1 è ora di serie sui telefoni Pixel di Google), ma secondo Google, oltre il 26% di tutti i dispositivi Android esegue ancora una versione di Android 5.0 Lollipop. Poco più del 30 percento monta Android 6.0 Marshmallow. Tuttavia, con un aggiornamento ai servizi di Google Play, anche questi dispositivi più vecchi ora avranno accesso a tutte le chicche che Google Assistant promette e spesso offre.

Se possiedi ancora uno di questi vecchi telefoni Lollipop, dovresti ottenere un aggiornamento relativamente presto. Sarà disponibile solo per gli utenti che impostano la lingua inglese negli Stati Uniti, Regno Unito, India, Australia, Canada e Singapore, nonché a coloro che hanno impostato la lingua predefinita in spagnolo negli Stati Uniti, in Messico e in Spagna. Google dice che verrà distribuito anche agli utenti in Italia, Giappone, Germania, Brasile e Corea.

Poiché Assistant su questi dispositivi meno recenti non è integrato direttamente nel software, sarà necessario avviare l'app Google Assistant prima di chiedere al telefono indicazioni, meteo, ricette o battute (nel caso in cui ti senti triste ).

Per quanto riguarda gli utenti di tablet Marshmallow e Nougat, essi riceveranno l'aggiornamento nel corso della prossima settimana, purché siano negli Stati Uniti e abbiano impostato la lingua in inglese.