Tango google AR

Google ha annunciato la chiusura della sua piattaforma di realtà aumentata per smartphone high-end, Tango, al fine di concentrarsi sul prodotto ARCore del mercato di massa.
Il supporto per il tango cesserà il 1 marzo 2018.

"Grazie alla nostra incredibile comunità di sviluppatori che hanno fatto progressi negli ultimi tre anni", ha detto la società in un tweet. "Non vediamo l'ora di continuare il viaggio con voi su ARCore."

Introdotto per la prima volta nel 2014, "Project Tango" è stato un pioniere a sé stante, precedendo l'ARKit di Apple con una soluzione mobile AR basata su tablet e telefono che si basava su hardware avanzato per costruire mesh 3D in modo simile a HoloLens di Microsoft. Fare in modo che i produttori di telefoni implementassero questa funzionalità piuttosto costosa nei loro prodotti è stata una folle scommessa per Google, che è riuscito a far funzionare la piattaforma Tango solo su alcuni dispositivi.

"Il nostro obiettivo cera davvero quello di dimostrare la tecnologia di base e mostrare al mondo che è possibile", ha detto ad agosto il boss di Google AR / VR Clay Bavor. "Ovviamente altri hanno iniziato a investire in smartphone AR, il nostro obiettivo con Tango è sempre stato quello di portare questa capacità nel maggior numero possibile di dispositivi."

Questo arresto è piuttosto logico, ma non gradito per la manciata di utenti che hanno acquistato telefoni, tra cui l'Asus ZenFone AR, che sono stati rilasciati solo pochi mesi fa e hanno utilizzato Tango come caratteristica vincente del dispositivo.