Google ONE

Google sta rinnovando i suoi piani di archiviazione per consumatori aggiungendo un nuovo piano da $ 2,99/mese per 200 GB di spazio di archiviazione e abbassando il prezzo del suo piano da 2 TB da $ 19,99/mese a $ 9,99/mese (ed eliminando il piano $ 9,99/mese da 1 TB). La società ha anche eseguito il rebranding di questi piani di archiviazione (ma non di Drive) sotto “Google One“.

In futuro, potrai condividere la tua quota di archiviazione con un massimo di cinque membri della famiglia.

Questo di per sé sarebbe interessante, visto che è facile arrivare a 100 GB con video 4K e immagini ad alta risoluzione in questi giorni, ma c’è un’altra caratteristica che spiega il nuovo marchio: accesso gratuito con un solo tocco a Google Experts per assistenza con qualsiasi prodotto e servizio di consumo di Google.

L’accesso a esperti dal vivo – e non a qualche chatbot AI poco funzionale – viene fornito con tutti i piani di Google One, incluso il piano da $ 1,99/mese con 100 GB. Negli Stati Uniti questi esperti saranno disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite chat, e-mail e telefono. In altri paesi, questa gamma di opzioni di supporto può variare, ma l’azienda dice che il suo obiettivo è “fornire agli utenti un grande supporto one-tap e migliorarlo costantemente nel tempo.”

L’azienda ha già offerto assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, agli utenti aziendali con un account G Suite, ma è la prima volta che offre attivamente un supporto live per i consumatori.

Vale la pena sottolineare che il piano gratuito di 15 GB rimarrà attivo.

Oltre all’accesso agli esperti, l’azienda promette anche di fornire agli abbonati altri vantaggi. La direttrice di Google One, Larissa Fontaine, ha detto che potrebbero includere sconti sugli hotel che trovi nella Ricerca Google, tariffe preferenziali per altri servizi o crediti su Google Play. “Speriamo di costruire il tutto nel tempo“, ha osservato.

Brandon Badger, product manager di gruppo per Google One, mi ha detto che il team ha esaminato il modo in cui le persone utilizzano il piano di archiviazione. Gli utenti ora hanno più dispositivi, riprendono più video 4K e condividono quei file con più membri della famiglia, che a loro volta hanno anche più dispositivi.

Inoltre, Fontaine ha osservato che gli utenti con account di archiviazione a pagamento tendono a essere in genere importanti utilizzatori di Google in generale, quindi la combinazione di storage e supporto è sembrata logica.

Purtroppo, questo non è un cambiamento immediato. Nel corso dei prossimi mesi, Google aggiornerà tutti i piani di archiviazione esistenti agli account One, a partire dagli Stati Uniti, con una successiva distribuzione globale.