Un numero sempre maggiore di servizi sarà disponibile tramite chatbot anche nell'e-commerce, come dimostra la collaborazione tra Google e Zalando rivolta per quest'anno al solo mercato della Germania, paese d'origine della società di e-commerce che, però, punta molto anche sull'Italia.

Actions on Google

La società di Mountain View ha introdotto nel mercato tedesco la piattaforma conversazionale Actions on Google, che consente a società terze di sviluppare app per l'assistente vocale.

Google

"Le persone trascorrono sempre più tempo sui social e in qualità di azienda fortemente focalizzata sul cliente dobbiamo seguire i consumatori passo dopo passo, e innovare i nostri servizi per indirizzare bisogni e criticità emergenti. La collaborazione con Google ci permette di muovere un ulteriore passo nell'ambito del Conversational Commerce, e di esplorare un campo che diventerà enormemente rilevante per il futuro dello shopping online"

Nicolas Borg, VP Strategy di Zalando

Il regalo giusto su Zalando

I tedeschi possono quindi fare amicizia con l'assistente vocale che consente anche di ottenere un aiuto nella scelta di un regalo attraverso un dialogo. Questo Gift finder è quindi un'esperienza divertente per il consumatore ed è disponibile per tutti gli utenti Google che, anche una volta connessi col chatbot di Zalando, non dovranno uscire dall'assistente vocale.

Il chatbot pone infatti all'utente una serie di domande con l'obiettivo di identificare il regalo perfetto. Dopo averlo individuato, gli utenti possono consultare maggiori informazioni sul prodotto ed eventualmente acquistarlo attraverso la soluzione Distributed Commerce di Zalando.

"Questa collaborazione dimostra il valore aggiunto di Actions on Google per i nostri utenti. Gli utenti con bisogni specifici – in questo caso di tipo fashion – ora possono beneficiare di servizi sviluppati da esperti dell'industria, scavalcando l'ostacolo di uscire da Assistant o di dover scaricare altre app".

Malte Will, Product Partnerships Manager di Google

A questo punto possiamo solo considerare una questione di tempo l'arrivo sul nostro mercato di questa soluzione e sperare di poterlo provare al più presto.