Un professore svedese, noto per la sua arte di creare strumenti musicali con la stampa 3D, ha svelato la sua nuova invenzione, Heavy Metal.

Kenny Lee Lewis

Il professore Olaf Diegel ha ideato e stampato in 3D una completa e funzionante chitarra elettrica in alluminio. Prima di dare vita ad Heavy Metal, Olaf ha prodotto circa 70 chitarre in poliammide. Una di queste fa parte della collezione di Kenny Lee Lewis, membro del leggendario gruppo rock Steve Miller Band. L’idea è nata subito dopo queste chitarre in poliammide, Olaf voleva andare oltre e creare un vero e proprio strumento “Heavy Metal“.

Com’è stata realizzata Heavy Metal?

Per rendere possibile la realizzazione di questo progetto il professore ha posto sulla superficie di una stampante EOS M400 diversi strati di polvere di alluminio, durante la stampa il materiale si fonde di strato in strato, così da poter rendere l’oggetto privo di spazi vuoti all’interno e quindi più solido.

Heavy Metal prima di levigare

Dopo la stampa, Olaf ha iniziato a levigare e rifinire le varie imperfezioni, al termine del lavoro si è ritrovato per le mani una fantastica chitarra elettrica in alluminio con un corpo formato da strati di filo spinato.Heavy Metal Chitarra stampata 3d

Secondo molti il suono della chitarra elettrica cambia completamente se non si utilizza un corpo in legno, Olaf ha invece spiegato che il legno è importante solo nella zona dei pick-up, in quando essi servono a captare le vibrazioni. Per risolvere questo problema su Heavy Metal, Olaf ha creato una zona da cui partiranno gli innesti dedicati a pick-up e tastiera in legno.

Heavy Metal corpo finito

Per concludere, il professore ha confermato che il suono di Heavy Metal è diverso, ma estremamente simile a quello generato dalle normali chitarre elettriche.

Olaf ha rivelato che dopo Heavy Metal ha intenzione di dedicarsi nuovamente agli strumenti a fiato, i quali danno carta bianca per nuove ed interessanti invenzioni e design. Per ulteriori dettagli riguardo Heavy Metal vi invitiamo a visitare il sito oddguitars.