Nokia 10

Don't Kill My App, portale che analizza la gestione delle app in background dei vari smartphone, durante la sua ultima analisi ha "accusato" HMD Global di utilizzare un task killer nei suoi terminali. Un task killer non è altro che un software che forza l'interruzione di un'app in background anzichè ibernarla.

Infatti nel sistema operativo di Google, le app in background non dovrebbero mai essere terminate: a meno che non si verifichi un hang o la memoria non venga saturata, è il sistema a chiudere alcune app per liberare della memoria. Questo perché avere le app in background permette di averle già pronte in memoria e, di conseguenza, velocizzarne l'apertura.

HMD Global e il task killer Evenwell: l'azienda indaga per risolvere il problema

A spargere la notizia è stato il sito NokiaMob che, con una breve descrizione, ha spiegato perché la presenza di questo task killer, secondo Don't Kill My App, non è un'ottima cosa.

La spiegazione riguarda un software non proprietario integrato nel sistema sviluppato da Evenwell, che nei telefoni HMD si identifica con diversi nomi, ma quelli incriminati sono i seguenti dedicati alla gestione della batteria: "com.evenwell.powersaving.g3" e
"com.evenwell.powersaving.g3.overlay.base.s600ww".

Questi due processi in background sono i task killer che si occupano, dopo un dato lasso di tempo (20 minuti secondo il test), di forzare la chiusura di alcune app in background come quelle per l'analisi del sonno o della attività sportiva, oppure anche per le sveglie non di sistema per prolungare la durata della batteria.

Ma una simile funzione è già integrata in Android Pie con "Batteria Adattiva", che in base alle scelte dell'utente e grazie al machine learning, iberna solo le app in background che l'utente ha selezionato e/o che secondo i dati di utilizzo dell'utente risulta tra le app meno utilizzate, lasciando le app non selezionate e/o quelle più utilizzate funzionare in background.

Le app ibernate impiegano meno tempo a riaprirsi rispetto alla chiusura forzata, e l'impatto sulla batteria non è così significativo tra chiudere un app forzatamente o ibernarla. Ma è meglio quest'ultimo perchè in questo modo l'app è più veloce ad avviarsi e le notifiche arrivano con un ritardo minore.

Un workaround temporaneo nell'attesa di una risposta di HMD Global, che sta attualmente indagando dopo l'email ricevuta da NokiaMob, per risolvere il problema riguarda la chiusura forzata del processo "com.evenwell.powersaving.g3" e "overlay.base.s600ww" tramite questo procedimento:

  • Andare in Impostazioni Telefono> App e Notifiche> Visualizza tutte le app
  • Poi toccare i tre puntini in alto a destra e cliccare su Mostra sistema
  • trovare le due app incriminate (descritte nel precedente paragrafo) e cliccare su "Forza Interruzione"

Terminando forzatamente i due processi Evenwell si dovrebbe disattivare l'intero task killer fino al prossimo riavvio del terminale. Con queste affermazioni non vogliamo incolpare l'azienda per aver inserito un task killer, che comunque non rovina le prestazioni del telefono o causa corruzione delle app. Attendiamo ulteriori aggiornamenti da parte dei piani alti di HMD Global riguardo a questo caso.