La carica bi-direzionale, anche detta all'inglese "vehicle to grid" (V2G), ha la capacità di trasferire l'energia da una auto elettrica ad un altra batteria. Diversi produttori di auto, tra cui Honda, ne hanno sviluppato negli ultimi anni grazie a programmi pilota, anche se nessuno fino ad ora ha mai deciso di implementarla su larga scala.

La situazione è destinata a cambiare radicalmente, la casa di Tokyo infatti ha deciso di dare una svolta alla propria produzione elettrica. Ultima ad implementare tale tecnologia, la Honda ha deciso di integrare la carica bi-direzionale anche nelle sue stazioni di ricarica situate in Europa, sviluppando al tempo stesso la soluzione per le future serie in arrivo dal colosso giapponese.

La tecnologia serve ad abilitare l'intero pacco di batterie delle auto come se fosse un enorme power bank, in grado di fornire energia portatile e fungere da riserva di corrente, da utilizzare nei modi più disparati. Come anche portare energia ad una casa. 

I piani della compagnia non si fermano qui

Honda ha descritto la sua nuova installazione al quartier generale di Offenbach, dove è presente anche una stazione di ricarica da 150 kW:

"Attraverso il trasferimento bi-direzionale di energia, l'elettricità viene presa dalla griglia o viene generata dai pannelli solari fotovoltaici, venendo usata per caricare i veicoli elettrici collegati al sistema. Quando un veicolo elettrico viene collegato, l'energia trattenuta nella sua batteria può essere trasferita indietro per  aiutare a stabilizzare la griglia, nei momenti di scarsa energia o, al contrario, di un sovraccarico di energia."

Honda V2G
L'implementazione della tecnologia V2G permette alle auto elettriche di diventare qualcosa di più di un mezzo di trasporto.

Il vice presidente della sezione ricerca e sviluppo di Honda Europa, Jörg Böttcher,  ha inoltre aggiunto come con l'installazione delle ultime tecnologia per la carica bi-direzionale, Honda sia riuscita nell'intento di aggiungere l'ultima trovata al progetto Smart Company, che agevolerà ulteriormente l'attività di ricerca nel campo delle emissioni zero e della mobilità futura.

Al momento, l'unico veicolo totalmente elettrico di Honda è la Clarity Electric, ma ci sono già i piani per portare, nel 2019, una versione con look retrò ma alimentata totalmente ad energia elettrica e basata sulla stessa piattaforma. Inoltre, Honda ha da poco annunciato la possibilità di poter caricare la batteria in 15 minuti, che unita alla tecnologia a carica bi-direzionale, potrebbe portare le auto del colosso giapponese ad un nuovo standard di efficienza.