In cosa consiste?

L'azienda giapponese Advanced Industrial Science and Technology, o AIST, ha ideato e costruito un robot dalle sembianze umanoidi in grado di svolgere compiti relativamente semplici, come per esempio installare delle pareti di cartongesso. Il robot si chiama HRP-5P ed è il primo progetto che verrà ufficialmente inserito nell'ambito della manodopera e della costruzione di edifici o case insieme agli esseri umani.

Infatti l'azienda immagina un futuro in cui il robot verrà utilizzato nei cantieri, all'inizio come metodo e risorsa per aiutare gli esseri umani, per poi in seguito, con i vari aggiornamenti e potenziamenti hardware, andare proprio a sostituire i lavoratori più anziani in risposta all'invecchiamento della popolazione giapponese e alla carenza, per l'appunto, di manodopera.

Ovviamente il robot non servirà solo a posizionare pareti di compensato ma sarà in grado di fornire una grossa mano nella costruzione completa di edifici, case, velivoli, navi e così via. Questo almeno è quello che spera di ottenere e raggiungere la società AIST con il tempo.

Come funziona?

Il robot è dotato di sensori in grado di mappare completamente l'ambiente che lo circonda: in questo modo è in grado di capire dove si trova e di rilevare oggetti che lo possono aiutare nella missione di manodopera. HRP-5P è in grado di utilizzare ogni cosa che riesce ad identificare a suo vantaggio: può quindi avvitare, spostare oggetti che siano d'intralcio o d'ostacolo e infine può spostare le tavole di compensato non solo per installarle, ma anche per facilitarsi il lavoro.

Uno studio alla Oxford University del 2013 ha quantificato la probabilità di sostituzione della manodopera umana con quella robotica: la manodopera, per quanto riguarda l'industria delle costruzioni, sarebbe dovuta essere una delle prime sezioni ad essere "colpita" da questo fenomeno, ma è stata invece a lungo estraniata da questo ambiente. Effettivamente non c'è mai stata una macchina capace di competere con l'efficienza umana, o almeno fino ad ora: infatti il robot della AIST è stato valutato come un qualsiasi adolescente alle prime armi in questo campo, lento, ma efficace.