HTC Vive

Il nuovo kit wireless per HTC Vive promette di rivoluzionare completamente l'esperienza di gioco.

Ci sono molti modi per approcciarsi alla realtà virtuale al giorno d'oggi, ma a meno che non optiamo per un kit che lavora in mirroring con il nostro smartphone (che non funzionano come ci si aspetterebbe a dire il vero), non possiamo che scegliere un visore cablato, rendendo così i movimenti molto più impacciati. Il problema più evidente si riscontra con HTC Vive, che dovrebbe permettere di muoversi liberamente.

Questo problema è però destinato a scomparire, a condizione di essere disposti a sborsare altri circa 200 euro, che, se siamo già stati in grado di sostenere la spesa di un HTC Vive e di un PC che ne permetta l'utilizzo, non sono così tanti a dire il vero, anche se rimane il fatto che la richiesta di un ulteriore esborso non è delle più eleganti.

HTC lo ha prodotto in collaborazione con TPCAST, una delle 33 società che si sono imbarcate nell'esperimento Vive X Accelerator dedicato alla realtà virtuale. La presentazione è stata ieri in Cina ad un festival organizzato da Alibaba.

Alvin W. Grayli, dirigente di HTC Cina, ha dichiarato che con questo accessorio l'esperienza di realtà virtuale ne esce nettamente migliorata. Non ci sono dubbi al riguardo: avendo provato un HTC Vive, ci si rende conto di come la presenza del cavo diminuisca immersività e comodità.

Il kit sarà dotato di una propria batteria, dalla durata di un'ora e mezza, che potrebbe sembrare poco, ma alla fin dei conti difficilmente si passa più di un'ora e mezza utilizzando uno strumento come HTC Vive, ma nel caso si volessero comunque affrontare sessioni più lunghe rimane la possibilità di comprare a parte un'altra batteria più capiente.

Il kit HTC Vive Wireless sarà disponibile a partire dal 2017 in Cina, a partire dal prezzo di 220 dollari le prenotazioni, però, sono aperte già da oggi, le spedizioni arriveranno in tutto il mondo, dando priorità agli utenti che potranno dimostrare di possedere già un HTC Vive.