Hyplane, la space economy italiana ha inizio? – Editoriale

Hyplane

L’Italia è un paese rinomato per i cervelli che sforna, soprattutto quelli in fuga, ma non è vero che tutto il potenziale in territorio nazionale resta sopito.

Soprattutto per quanto riguarda il Mezzogiorno, spesso oggetto di vari stereotipi e pregiudizi, questo si è rivelato uno dei maggiori fulcri di sviluppo degli ultimi anni ed ha portato alla luce diverse idee degne di nota.

LEGGI ANCHE: NASA ammonisce Elon Musk, potenziare Rocket 9 è un pericolo

L’aereo definitivo?

Proprio dalla Campania arriva Hyplane, velivolo nato da un progetto ufficiale italo-americano, che potrebbe divenire il mezzo via aria, oltre che spaziale, definitivo.

Hyplane, è questo il suo nome ed è stato sviluppato dalla PMI Trans-Tech e dal DAC, il Distretto Aerospaziale della Campania che, collaborando con ASI e NASA, avrebbe sviluppato un velivolo in grado di stabilire i nuovi standard dei viaggi aerei ed aero-spaziali.

Questo sarebbe infatti in grado di viaggiare ad una velocità pari a 4,5 volte quella del suono e prendere parte a tratte intercontinentali di breve durata, collegando ad esempio Napoli a New York in meno di 2 ore, e viaggi spaziali. Inoltre ha una capienza in grado di contenere 6 passeggeri ed è in grado di superare i 100 km di quota.

L diEGGI ANCHE: Primomiglio, un fondo da 80 milioni per la space economy

Hyplane

Hyplane e l’ipersonica

Questa tipologia di prodotti appartiene al settore dell’ipersonica, un nuovo campo della space economy che potrebbe offrire servizi e prodotti ora inimmaginabili nel giro di pochi anni e che, soprattutto, può permettere ad alcune città italiane di diventare un punto di riferimento globale per questo mercato.

D’altronde, recentemente si è tenuta proprio una conferenza presieduta dal presidente americano Donald Trump e dal premier Giuseppe Conte, nel corso della quale è stato evidenziato come questo progetto possa essere solo l’inizio di una collaborazione a lungo termine.

Hyplane

Hyplane è quindi solo un’anticipazione di quello che l’Italia è realmente, difatti c’è da considerare come i paesi del Sud siano considerati a livello globale alcuni dei top ranking. Attualmente le maggiori aziende coinvolte in questa branca di mercato stanno già studiando delle soluzioni a lungo termine per poter rispondere alla domanda futura e soprattutto prevedere le prossime tendenze.

In ogni caso, ci sono segnali positivi già da adesso, in quanto Hyplane sembra essere molto richiesto e potrebbe addirittura arrivare a dover produrre, già nel breve periodo, 100 unità di base.