L’innovazione, portata spesso dalle svariate startup che stanno nascendo con frequenza sempre crescente, ha sicuramente colpito moltissimi ambiti. Può però un’idea rinnovare e rivoluzionare un mondo così già “formato” come quello agricolo? Secondo Infarm, startup tedesca già molto radicata in Germania, sì.

Infarm Startup Vertical Farming

Infarm, la startup del “vertical farm”

L’idea che ha permesso ad Infarm di ottenere tanto successo si basa sull’ottimizzazione dello spazio in cui le piante vengo coltivate. L’innovazione del vertical farm sta proprio in questo: non esistono campi, bensì serre che ricordano molto delle sale server, in cui invece di computer, switch o router sono presenti piante.

Altra idea molto interessante portata avanti dalla startup è il luogo in cui hanno situato le coltivazioni. Le piante, tenute al chiuso, si trovano in supermarket, ristoranti e magazzini, creando piccole aziende agricole direttamente lì dove il cliente va ad acquistare il prodotto. Questo permette una qualità sempre a km 0 e uno sviluppo più ampio (basti pensare infatti che le vertical farm di Infarm si trovano in 50 differenti posti in giro per Berlino). Ognuna di queste piccole aziende agricole avrà la possibilità di far crescere una media di 1200 piante al mese.

Infarm Startup Vertical Farming

Ovviamente, a far da contorno a questo sistema innovativo, non poteva mancare una tecnologia all’avanguardia. Le serre di Infarm sono infatti in grado di raccogliere e condividere informazioni sulla produzione, quali condizioni della luce, temperatura, pH, nutrimenti e così via. Si tratta di dati fondamentali per poter sia monitorare da remoto l’andamento della coltivazione, sia trovare la strategia più adatta per ottenere un prodotto sempre migliore.

L’idea della startup di Berlino non è sicuramente passata inosservata. Di recente, Infarm ha infatti ottenuto un finanziamento di ben 25 milioni di dollari, che si andranno ad aggiungere ai 20 milioni ottenuti dal programma Horizon 2020 dell’Unione Europea. L’obiettivo, visto il grande e meritato successo ottenuto in Germania, è uno solo: espandersi. Le prossime mete? Europa e Stati Uniti.