Il mercato immobiliare è in continuo fermento e ci sono sempre più utenti che hanno bisogno di affidarsi ad un sistema affidabile ed economico per quanto riguarda la ricerca di una nuova dimora.

In tal senso ci sono tanti player nel mercato, ma il leader è sicuramente Immobiliare.it, la piattaforma di ricerca e pubblicazione di annunci immobiliari in Italia. Abbiamo avuto il piacere di intervistare Silvio Pagliani, il co-founder di Immobiliare.it, che ha risposto ad alcuni nostri quesiti e ci ha illustrato alcune caratteristiche della sua creazione.

La storia

Prima di parlare nello specifico delle caratteristiche e dei servizi della piattaforma made in Italy, è bene fare una breve introduzione sulla storia di Immobiliare.it, un’idea che ha radici solide ed è basata sull’impegno di tre menti che hanno lavorato all’unisono sul mercato digital.

“Nel 2005 io, Andrea Piccioni e Carlo Giordano (attuale Amministratore Delegato dell’azienda, ndr) abbiamo fondato eureKasa.it che un anno dopo è diventata Immobiliare.it. L’idea è nata in un momento in cui il mondo del digital stava investendo in vari settori e, guardando all’ottimo andamento dei marketplace di automobili, ci siamo detti che un marketplace di immobili avrebbe potuto replicare il successo. La conferma ci arrivava da quanto stava accadendo all’estero e per questo abbiamo deciso di investire in questa avventura, idea che si è rivelata vincente. Con tanto lavoro e impegno siamo riusciti a imporci come leader del mercato per l’Italia, investendo soprattutto in quella che consideriamo la chiave del nostro successo: l’innovazione tecnologica. A questo si sono sommate diverse attività di marketing che oggi ci permettono di poter vantare la più grande offerta di immobili in Italia e di poter essere il sito e l’app immobiliare più utilizzati del nostro Paese.”

Immobiliare.it

Sicurezza ed affidabilità

Esistono tante piattaforme per la compravendita di beni di vario genere, quindi perché Immobiliare.it si distingue dalle tante altre presente sul mercato? Prima di tutto per la tutela e la sicurezza che offre ai suoi utenti grazie ad una sezione dedicata al riconoscimento delle truffe. Per lo sviluppo di questa pagina il servizio collabora in maniera ufficiale con la Polizia Postale e proprio Silvio Pagliani ci ha raccontato meglio: “Sulla pagina del sito che abbiamo creato per aiutare i nostri utenti a difendersi da situazioni spiacevoli abbiamo incluso tutto quello che reputiamo importante: dai suggerimenti a come comportarsi in caso di tentata truffa fino alle più piccole cose a cui fare attenzione per prevenirlo. Si tratta di una pagina che teniamo costantemente aggiornata, avendo un occhio privilegiato sul mercato e sulle differenti modalità di tentativi di frode.”

Tali affermazioni ci fanno quindi intuire come la piattaforma sia alla costante ricerca di nuovi metodi per tutelare i propri clienti e soprattutto voglia scoraggiare ogni uso sconsiderato del servizio.

Ma non è finita qui, infatti Immobiliare.it ha anche un blog dedicato adatto alle esigenze di molti utenti: “Il nostro blog è pensato per gli utenti che vogliono essere sempre aggiornati su quello che succede nel mondo immobiliare, non solo in Italia ma anche all’estero. Dalle nuove normative in fatto di casa, all’andamento dei mercati, passando per l’accessibilità dei mutui: chi visita il blog, così come chi ci segue sui nostri canali social, ottiene informazioni utili in fase di ricerca di una casa ma non solo. Non mancano, fra l’altro, novità in tema di arredamenti, tendenze e compravendite VIP.”

Tanti servizi gratuiti

Immobiliare.it si distingue dagli altri player di mercato anche per un altro fattore, ovvero quello del numero di servizi gratuiti che mette a disposizione di tutti. Il sito ha infatti presente sulle proprie pagine delle sezioni dedicate a consulenze gratuite e valutazioni dei propri immobili. Degli elementi molto importanti se consideriamo che molte persone non sono esperte in questa tipologia di mercato ed hanno bisogno di assistenza.

“Immobiliare.it si impegna ogni giorno a fornire i migliori servizi tecnologici sia agli utenti sia agli inserzionisti del portale. Nei nostri Immobiliare Labs, cuore tecnologico dell’azienda dove lavorano circa 70 sviluppatori, stiamo lavorando a nuovi progetti di Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Big Data: una delle prossime novità, per esempio, sarà legata ai suggerimenti degli annunci, per garantire a chi cerca casa di avere a disposizione una selezione il più vicina possibile alle sue esigenze. Ma i progetti in cantiere sono talmente tanti che la campagna di recruiting più consistente riguarda proprio le figure professionali legate al mondo della tecnologia e dello sviluppo: nei Labs di Roma siamo infatti alla ricerca di circa 40 persone da inserire entro la fine di quest’anno.”

Nuovi posti di lavoro e tanti progetti futuri

Al momento sul sito di Immobiliare.it sono segnalate le sedi di Roma e Milano per la ricerca di varie posizioni lavorative. L’azienda utilizza infatti queste due città come sedi operative della propria attività e punta ad espanderli sempre di più.

“Immobiliare.it è il portale immobiliare che mette in comunicazione domanda e offerta di immobili. La nostra azienda conta oggi quasi 300 dipendenti tra le sedi di Roma e Milano ed è alla costante ricerca di nuovi talenti, che comunque verranno inseriti nei due poli esistenti. Nella sede di Roma si trovano i nostri team di prodotto, marketing e IT mentre a Milano è presente tutta la parte commerciale, amministrativa, finanziaria, di comunicazione e un altro piccolo team tecnologico.”

Proprio perché il team di Immobiliare.it tiene profondamente al proprio lavoro, non ha intenzione di fermarsi qui ed ha già in cantiere molte collaborazioni con varie startup facenti parte dell’ecosistema italiano. Questa caratteristica permette loro l’assunzione di nuove figure professionali alla base di nuovi progetti e servizi volti all’innovazione.

“Immobiliare.it crede molto nell’innovazione digitale e da anni sostiene startup italiane del mondo digital. È il caso di ProntoPro, Uala e Dottori.it che fanno parte della nostra famiglia e che operano rispettivamente nel mondo dei professionisti, della bellezza e della salute. Con loro abbiamo adottato una strategia di open innovation che punta a far incontrare talenti digitali e mantenerli in costante scambio fra loro per offrire agli utenti il miglior servizio possibile.”