Il settore fintech è sempre più importante con la presenza di numerose startup. Un esempio è la startup Oval Money, con base in Regno Unito ma con un team italiano, guidato da Benedetta Arese Lucini, in passato CEO di Uber Italia, che ha ottenuto un nuovo round d'investimento del valore di 1,3 milioni di sterline, circa 1,5 milioni di euro. I fondi sono arrivati sia da investitori professionali sia da contributi di equity crowdfunding.

La startup Oval Money

Oval Money è una startup fondata nel 2016 da un team composto da Benedetta Arese Lucini insieme a Claudio Bedino ed Edoardo Benedetto, i co-founder della piattaforma di crowdfunding Starteed. Fondata nel mese di febbraio, pochi mesi dopo ha vinto gli Italian Fintech Award di CheBanca. Successivamente hanno partecipato a programmi come FbStart di Facebook. Con il nuovo round d'investimento hanno raggiunto i 4,3 milioni di dollari di finanziamenti ottenuti.

Il servizio principale quello di aiutare le persone a risparmiare i propri soldi. Nell'ultimo anno hanno infatti analizzato 4,5 milioni di transazioni per un valore di un miliardo di sterline. La novità per l'azienda è l'autorizzazione ottenuta dalla FCA che consentirà di implementare una funzionalità che consentirà all'utente di investire i propri risparmi raccolti su Oval.

Il ruolo dell'equity crowdfunding

Parte di quest'ultimo round di investimenti è stata una campagna di crowdfunding su Crowdcube, con una valutazione pre-money di 5 milioni di sterline, che ha raccolto 800000 sterline. Hanno contribuito nel round per la parte restante investitori professionali, tra cui Fabio Cannavale, CEO di Lastminute.com, in passato squalo di Shark Tank Italia e attualmente impegnato in B-Heroes.